menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Andar per Calendari: l’Appennino Piacentino

La nostra rassegna almanacchi 2016 di comuni, enti e associazioni, ospita oggi i 366 giorni del calendario dell’Appennino piacentino

L’Appennino piacentino è protagonista di 12 scatti fotografici, in prevalenza notturni, realizzati da don Ezio Molinari e condivisi con gli amici che, strappato un consenso di massima alla proposta di realizzare un calendario, ne hanno affidato l’impaginazione a Veronica Guerrini e la stampa alla Cooperativa sociale Gutemberg.

Gennaio si apre con una immagine scattata in occasione di una salita all’Aserei in solitaria serale-notturna (il “don”non aveva trovato nessuno che potesse accompagnarlo), dopo una delle più grandi nevicate di questi anni. Febbraio presenta il villaggio di Castelcanafurone che emerge dalle tenebre e  marzo  l’immagine ad effetto seta, della cascata Rio Riccadassa al  chiaro di luna. La foto di aprile presenta il  cielo stellato che sovrasta Lovetti, mentre  a maggio il sole al tramonto “infiamma” la chiesa di Santimento.  Il rosso del tramonto le ombre serali,  racchiudono Cassimoreno nella pagina di Giugno.

Brugneto tra nuvole e luna è il testimonial di luglio e gli ultimi raggi  sul Pontegobbo di Bobbio accompagnano agosto. Sfogliando gli ultimi quattro mesi dell’anno troviamo “Brugnello sospeso tra le nuvole, un tramonto invernale a Castelcanafurone, una panoramica dal monte Crociglia con il Monviso all’orizzonte ed infine a dicembre il “Crociglia moon”. Mirando interminati spazi, sovrumani silenzi e profondissima quiete.. lo spettacolo dell’alba della luna nel cuore della notte in un cielo pieno di stelle  - afferma don Ezio – “è qualcosa davvero di magico.. non saremmo mai più scesi, se non per il freddo totale in cui eravamo immersi”.

Il lunario ha un risvolto sociale  in quanto il ricavato sarà in parte devoluto alle finalità benefiche per la Comunità delle Tre Chiese (San Francesco, Santa Maria di Gariverto, San Pietro), delle quali don Ezio è parroco dal 2014, dopo vent’anni di impegno nelle parrocchie di Brugneto - Noce, Curletti - Costa e Castelcanafurone.

IMG_2309-3

IMG_2314-3

IMG_2312-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento