rotate-mobile
Sicurezza / Facsal / Via IV Novembre

Violenza la notte di San Silvestro: sfonda la porta di un'anziana e aggredisce la polizia

Grave episodio in una palazzina di via Quattro Novembre nella serata del 31 dicembre. In carcere un richiedente asilo Ivoriano

A Piacenza purtroppo il nuovo anno, dal lato della sicurezza, non è certo iniziato nel migliore dei modi, Anzi tutt'altro. Oggi, 1 gennaio 2022, la cronaca locale registra già un gravissimo episodio di violenza avvenuto nella serata di San Silvestro in via Quattro Novembre: due persone finite all'ospedale - un agente di polizia preso a pugni e un'anziana cardiopatica aggredita - e un uomo arrestato per una sfilza di reati come tenta rapina, lesioni personali, minacce aggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. A finire dritto in carcere alle Novate questa notte è stato un 20enne della Costa d'Avorio che è stato arrestato dalla polizia, non senza difficoltà, dopo aver sfondato la porta di casa di un'anziana piacentina per derubarla. L'immigrato, un richiedente asilo, è ora in attesa di comparire davanti al giudice nelle prossime ore per il processo con rito direttissimo.

La vicenda, che ha coinvolto indirettamente anche tutto il vicinato, è accaduta intorno alle 21 quando il giovane è riuscito a entrare in una palazzina di via Quattro Novembre forse dopo aver trovato il portone lasciato inavvertitamente aperto da qualcuno. Salite le scale, ha individuato un appartamento, forse l'unico che non aveva la porta blindata. Era la casa di una donna piacentina di 86 anni, ammalata e che vive sola. Lo straniero ha iniziato a battere contro la porta, prendendola a calci. L'anziana, atterrita, è riuscita a chiamare il 113 che ha inviato sul posto tutte le volanti disponibili. Nel frattempo l'aggressore era riuscito a sfondare la porta e a entrare in casa dell'anziana per rovistare ovunque nelle camere, minacciando di prenderla a pugni: la donna in quei momenti concitati è riuscita miracolosamente a scappare e, chiedendo aiuto per le sale, a scendere in strada mentre anche i vicini di casa uscivano dai loro appartamenti.
Quando gli agenti delle volanti sono arrivati davanti alla palazzina, hanno trovato l'aggressore, che nel frattempo era sceso per scappare, in strada circondato da alcuni residenti. Il 20enne non ci ha pensato due volte e alla vista delle volanti si è subito scagliato contro uno degli agenti prendendolo ripetutamente a pugni in faccia. I colleghi sono riusciti con grande fatica a immobilizzarlo a terra e ad ammanettarlo. Poi è stato portato subito in questura, mentre l'agente ferito al volto è stato portato al pronto soccorso. Se l'è cavata con una prognosi di circa una settimana. In ospedale è però finita anche l'anziana che, essendo cardiopatica grave, è poi rimasta a lungo sotto osservazione a causa dello shock per tutto quello che le era accaduto. 
L'ivoriano arrestato, nel corso della notte, è stato portato in carcere alle Novate dove ora si trova in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza la notte di San Silvestro: sfonda la porta di un'anziana e aggredisce la polizia

IlPiacenza è in caricamento