Anziani in quarantena senza luce, ci pensano i vigili del fuoco. Il sindaco Piva: «Uomini fantastici»

A scriverlo è Alessandro Piva, sindaco di Podenzano sul proprio profilo Facebook: «Ho visto all’opera una squadra di vigili del fuoco molto preparati, efficienti, cordiali, che appena sono arrivati hanno preso in mano la situazione e hanno trasmesso calma e serenità a tutto il quartiere»

I vigili del fuoco sul posto

«Ho visto all’opera una squadra di vigili del fuoco molto preparati, efficienti, cordiali, che appena sono arrivati hanno preso in mano la situazione e hanno trasmesso calma e serenità a tutto il quartiere. Questi sono uomini fantastici, con un grande cuore ma anche con una grande testa preparata ad affrontare qualsiasi situazione con razionalità, intelligenza ed in alcuni casi con tanto coraggio come hanno fatto in occasione dei due incendi che si sono verificati sul nostro territorio durante la scorsa estate. Un grande grazie ai vigili del fuoco di Piacenza a nome dei due coniugi ma anche nome di tutta la comunità di Podenzano». A scriverlo è Alessandro Piva, sindaco di Podenzano sul proprio profilo Facebook dove ha raccontato quanto accaduto nel tardo pomeriggio nella casa di due anziani.

vigili del fuoco podenzano nbcr 2020-2«A causa di un guasto sulla linea elettrica Case Gatti – San Rocco, tra le 16.30 e le 17  - spiega il primo cittadino - si sono verificati distacchi dell’energia elettrica anche in altre aree del paese. Il problema poi è stato risolto in modo definitivo fra le 18,30 e le 19,00. Questi distacchi però hanno causato un’anomalia alla centralina di un antifurto installato in una casa di due anziani non autosufficienti isolati in quarantena con la loro badante. Questa anomalia non permetteva di disinserire l’antifurto con la sirena che continuava a suonare. La badante ha staccato l’energia elettrica per interrompere la sirena ma la casa non era più alimentata. Per i due coniugi e la badante si prospettava una nottata al buio e senza acqua calda. Ho chiamato l’installatore devigili del fuoco nbcr 2020-2ll’antifurto che molto prontamente mi ha detto, “è un’operazione semplicissima, deve togliere alimentazione alla centralina”. Sì, ma la centralina era nell’abitazione dove erano in isolamento 3 persone, dove quindi io non potevo entrare».

«Dopo essermi confrontato con il comandante della Polizia Locale Giovannini, ho contattato il 115 che in un quarto d’ora ha mandato una squadra, attrezzata per queste situazioni. Un vigile del fuoco  - spiega - dopo aver indossato tutti i dispositivi necessari per queste situazioni (è entrata in azione la squadra Nbcr) è entrato nell’abitazione dei 2 coniugi, ha fatto l’operazione che l’installatore aveva consigliato e ha ripristinato l’energia elettrica nella casa. I due anziani coniugi che all’inizio erano molto preoccupati per la notte che li attendeva, alla fine erano felici di aver risolto la situazione e mi hanno chiesto di ringraziare di cuore i vigili del fuoco intervenuti. Tutto questo per dire che questo maledetto virus è in grado di complicare terribilmente anche situazioni che in altre circostanze si sarebbero risolte molto semplicemente in pochi minuti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I VIGILI DEL FUOCO E IL CORONAVIRUS - I pompieri sono impegnati in prima linea e senza sosta nella battaglia contro il Coronavirus anche con una squadra Nbcr (nucleare, biologico, chimico e radiologico) in servizio h24 al comando provinciale di strada Valnure che va ad intervenire in situazioni di casi sospetti Covid affiancando i sanitari del 118 nell'accesso alle abitazioni e anche in incidenti stradali o in tutte le situazioni che richiedono la massima protezione. Procedono alla decontaminazione di mezzi e protezioni e di tutto il materiale utilizzato garantendo sempre la massima sicurezza ed efficacia non facendo mai mancare aiuto e supporto nella filiera del soccorso che ha il solo scopo di fermare il contagio anche tra il personale operante in quel determinato momento. Non solo, i vigili del fuoco con questa specializzazione, che si è sempre rivelata fondamentale in molteplici e complessi scenari, da giorni stanno formando coloro che si occupano della decontaminazione di mezzi e personale alla fine ogni servizio Covid al centro ad hoc allestito dietro la centrale del 118. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Nina Zilli porta Guido Meda in giro per la Valtrebbia

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • «Ho ucciso Leonardo, ma l’ho fatto per difendermi. Chiedo scusa alla famiglia»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento