Arrestati al Famila, rilasciata la banda di romeni

Arresto convalidato, processo rinviato e obbligo di dimora per i quattro romeni che il 30 settembre sono stati arrestati da un carabiniere fuori servizio al supermercato di Castelsangiovanni. Avevano rubato prodotti per 600 euro

Gli arrestati

Arresto convalidato, processo rinviato e obbligo di dimora. Questo l'esito della direttissima che vedeva imputati quattro romeni arrestati sabato 30 settembre al supermercato Famila di Castelsangiovanni da un carabiniere fuori servizio. La banda composta da tre donne e un uomo di 20, 35, 26 e 22 anni, era stata bloccata dal brigadiere capo Mario Petito subito dopo le casse del negozio: i quattro avevano rubato 135 prodotti per un valore di più di 600 euro ed erano stati arrestati per furto aggravato in concorso. Nella mattinata del 2 ottobre sono comparsi in tribunale per la direttissima difesi dagli avvocati Enrico Belloli (Foro di Milano), Angelo Farina (Foro di Lodi), Monica Malchiodi, davanti al pm Monica Bubba e al giudice Gianadrea Bussi. I difensori hanno chiesto di riqualificare il reato da furto aggravato a tentato furto, mentre il pm ha chiesto la custodia cautelare in carcere in attesa del processo che è stato rinviato. Il giudice ha convalidato gli arresti e disposto per i quattro l'obbligo di firma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento