Arrestati con un chilo di hascisc: uno è irregolare, l'altro in prova ai servizi sociali

Spaccio in Valtrebbia. Un chilo di hascisc sequestrato e due pusher arrestati. I carabinieri della compagnia di Bobbio hanno tenuto d''occhio alcuni consumatori fino ad arrivare a Osio Sotto nel Bergamasco

La droga, i soldi e i cellulari sequestrati

Spaccio in Valtrebbia. Un chilo di hascisc sequestrato e due pusher arrestati che si vanno a sommare ad altri due arresti e ad un ulteriore mezzo chilo di "fumo" tolto dalla circolazione qualche settimana fa. I carabinieri della compagnia di Bobbio, guidati dal capitano Gianluca Muscatello, negli ultimi giorni e in due occasioni distinte hanno arrestato due spacciatori di Osio Sotto (Bergamo). Si tratta di un senegalese di 35 anni pregiudicato a tutt'ora in prova ai servizi sociali e un di un gambiano di 26 anni incesurato ma irregolare in Italia. I carabinieri, nell'ambito di specifiche attività mirate al contrasto dello spaccio di droga in Valtrebbia, visto anche il periodo estivo, hanno tenuto d'occhio alcuni consumatori abituali di stupefacenti e li hanno seguiti fino ad arrivare nel Bergamasco dove nelle due occasioni hanno assistito allo scambio e sono intervenuti. La droga era divisa in panetti, trovati anche 150 euro in banconote di diverso taglio. Ad inizio luglio i militari avevano arrestato sempre nello stesso paese un uomo e una donna di 40 anni: in auto mezzo chilo di hascisc. Sono stati arrestati con l'accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento