Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Arrestato con nove chili di droga dalle Fiamme Gialle, patteggia cinque anni

Un albanese ha patteggiato, il piacentino arrestato con lui ha scelto invece il rito ordinario. Furono bloccati alla Lupa da una pattuglia in borghese della Guardia di Finanza

Ha patteggiato cinque anni di reclusione l’albanese che nel dicembre 2020 fu arrestato con nove chili di droga e bloccato in auto dalle Fiamme Gialle tra via Colombo e piazzale Roma dopo un breve inseguimento. Con lui finì in manette anche un piacentino che però ha scelto il rito ordinario difeso dall’avvocato Gianmarco Lupi.  Realdo Gjyshi, regolare sul territorio, incensurato e difeso dall’avvocato Mauro Pontini ha patteggiato quindi cinque anni davanti al gup Stefania Di Rienzo (pm Daniela Di Girolamo) nella mattinata del 10 novembre. I due furono arrestati dalla guardia di finanza a bordo di un’auto sospetta sulla quale furono trovati 3,3 chili di marijuana, 3 chili di hascisc, 52 grammi di cocaina pura e più di mille euro in contanti. Nell’abitazione dello straniero erano poi quindi saltati fuori 2,2 chili di marijuana, 513 grammi di cocaina pura, e 500 grammi di sostanza da taglio, materiale per il confezionamento di dosi di stupefacenti e dispositivi Gps-Tracker, utili a tracciare i movimenti dello spaccio. In un'altra casa la finanza trovò anche circa 800 munizioni, 1.8 chili di polvere da sparo e sette armi, fra cui una Glock, una Colt ed una Smith & Wesson: le armi, regolarmente detenute, erano state però sequestrate e poi restituite perché non nelle disponibilità dell’indagato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato con nove chili di droga dalle Fiamme Gialle, patteggia cinque anni
IlPiacenza è in caricamento