Arrestato rapinatore dalla parrucca rossa, 20 rapine nel Nord Italia

Operazione "Rita Hayworth" dei carabinieri di Piacenza, dalla parrucca di un rapinatore seriale, Pietro Noci. I soldi per la dote alla figlia. Dettagli

E' stato arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza, coordinati dal capitano Rocco Papaleo, Pietro Noci, milanese 57enne, accusato di aver compiuto più di 20 rapine nel Nord Italia dal marzo del 2008 al marzo del 2009. La misura di custodia cautelare in carcere gli è stata notificata qualche settimana fa quando l'uomo si trovava già nel penitenziario di Genova per altri reati. Si presume che il 57enne sia l'autore anche di due rapine nel Piacentino: una alla Cassa di risparmio di Parma e Piacenza a Cortemaggiore il 2 aprile 2008, l'altra all'Unicredit di Castelsangiovanni il 13 maggio 2008.

OCCHIALI SCURI E PARRUCCA ROSSA - Il modus operandi del malvivente era sempre il medesimo: occhialoni scuri, parrucca rossa da donna, trucco accentuato sul viso e pelle sbarbata. Tutte le testimonianze dei presenti negli istituti di credito, infatti, lo ricordano "o come un transessuale" o una "signora dall'aspetto masculino, anziana". Entrato nelle banche, nascondendo con un foglio di carta un coltello o un taglierino (a Novara arrivò ad accoltellare un direttore di banca che aveva reagito), prendeva il denaro contante disponibile nelle casse, senza aspettare i timer delle cassaforti automatiche. Poi si dileguava in bicicletta.

IL BOTTINO PER LA "DOTE" DELLA FIGLIA - A Cortemaggiore e Castelsangiovanni era riuscito a portare via un bottino di 5mila euro. E, inoltre, le indagini dei carabinieri di Piacenza hanno portato a seguestrargli oltre 80mila euro in contanti: gran parte di questi soldi (probabilmente il provento delle rapine) erano stati dati dall'uomo alla figlia che si deve sposare a breve. Noci era già ampiamente conosciuto dalla forze dell'ordine: un vero e proprio professionista della rapina. Prima di tornare a fare questi colpi, 2 anni fa, aveva passato 18 anni in carcere.

TUTTI I COLPI DA SOLO E IN BICICLETTA - L'uomo aveva "base" a Milano, doveve aveva anche saltuariamente lavorato nel negozio di animali della moglie. Da qui rubava - questo secondo i dati raccolti dagli uomini dell'Arma - le auto che usava per le rapine, spostandosi in tutto il Nord Italia: arrivato uno o due giorni prima nel paese prescelto, rubava una bicicletta, con la quale andava, materialmente, a fare il colpo. Nascondeva le macchine in vie secondarie, e, una volta raggiunte le auto con la bici, le caricava e si dileguava. Ogni colpo - sembra che abbia sempre agito da solo - era perfettamente studiato a tavolino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A TRADIRLO GLI OCCHIALONI - Era sempre vestito da donna, ma era attentissimo a non lasciare tracce: una volta, dopo essersi dimenticato la visiera che indossava (nella foto), tornò in banca a riprendersela. I carabinieri non hanno trovato alcune tracce biologiche sui vestiti che usava per i colpi: era attentissimo a ripulire tutto. Un particolare che l'ha tradito, però, nella lunga attività d'indagine dei carabinieri, sono stati gli occhiali, dalle lenti molto grandi e una sorta di "x" sulle stanghette, inequivocabili. In manette, Noci si è infatti difeso dicendo che "tanti rapinatori si vestono da donna", e "che fosse impossibile il riconoscimento". Ma i particolari raccolti dall'Arma, tuttavia, sono stati sufficienti per far scattare l'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento