Lunedì, 15 Luglio 2024
La vittima è un dipendente comunale / Castelvetro Piacentino

Sparatoria a Ferrara, l'aggressore armato vaga nel Piacentino: bloccato sul ponte di Castelvetro

Nella tarda mattinata del 3 marzo avrebbe sparato in centro a Ferrara a un dipendente comunale per poi scappare. Avrebbe vagato armato e in auto per tutto il pomeriggio tra Fiorenzuola e la Bassa. In campo polizia e carabinieri di Piacenza e Fiorenzuola che lo hanno intercettato e poi bloccato

E’ stato preso alla fine del ponte che collega Castelvetro a Cremona (già in territorio lombardo) l’uomo che nella tarda mattinata del 3 marzo avrebbe sparato in centro a Ferrara a un dipendente comunale che è al momento ricoverato in gravi condizioni. L’aggressore, italiano, è riuscito a scappare a bordo della sua Fiat Punto ed è arrivato fin nel Piacentino dove ha vagato in auto e armato di pistola tra Fiorenzuola e la Bassa per tutto il pomeriggio per poi imboccare il ponte. E' stato intercettato, braccato, inseguito e infine bloccato dai carabinieri delle compagnie di Piacenza e Fiorenzuola e dalla polizia di Cremona che gli hanno infine bloccato la strada interrompendo la sua fuga. Le ricerche dell’uomo iniziate pochi minuti dopo la sparatoria, sono state estese immediatamente nel nostro territorio dove si sono anche visionate le telecamere installate sulle principali arterie.  Da quanto ricostruito l’aggressore dopo le 11 in piazzetta Schiatti a Ferrara, in pieno centro storico dopo una breve colluttazione ha sparato al dipendente comunale ferendolo gravemente. I motivi del gesto sono al momento sconosciuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a Ferrara, l'aggressore armato vaga nel Piacentino: bloccato sul ponte di Castelvetro
IlPiacenza è in caricamento