Arresto cardiaco mentre lavora in Amazon, lo salvano i colleghi con il defibrillatore

Daniela Aschieri (presidente di Progetto Vita): «Da anni, Amazon organizza corsi per l'uso del DAE per i propri lavoratori: questa sensibilità ha permesso di salvare una vita»

Amazon

Salvato dal defibrillatore in Amazon. Un uomo di 54 anni stava lavorando nel magazzino della sede di Castelsangiovanni quando è stato colto da arresto cardiaco. I colleghi sono subito intervenuti usando il defibrillatore (DAE), presente all'interno della sede piacentina di Amazon grazie a Progetto Vita. Dopo due scariche, il cuore dell'uomo è tornato a battere. «Da anni, Amazon organizza corsi per l'uso del DAE per i propri lavoratori: questa sensibilità ha permesso di salvare una vita», dice Daniela Aschieri, presidente di Progetto Vita onlus. «Il paziente sta meglio ed è stabile. Ora, speriamo che le proposte di legge discusse nelle scorse settimane, per aumentare la diffusione del defibrillatore negli ambienti di lavoro e nei luoghi pubblici, vengano recepite e rese esecutive al più presto».

Potrebbe interessarti

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

Torna su
IlPiacenza è in caricamento