rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Carabinieri / Alseno

Da Alseno a Fidenza per rifornirsi di droga, arrestati pusher e fornitore

Un piacentino è stato arrestato dai carabinieri di Fidenza: è stato beccato con oltre un etto hashish dopo essere uscito dalla casa di una coppia di 23enni di Fidenza, anche loro finiti nei guai

Da Alseno è andato a Fidenza per procurarsi la droga ma è stato visto dai carabinieri che hanno arrestato lui e il suo fornitore. In manette così sono finiti un giovane pusher piacentino di 25 anni e un 23enne che, in casa con la sua ragazza, lo riforniva. A mettere freno al giro di spaccio sono stati i carabinieri del nucleo Radiomobile di Fidenza, nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 dicembre. Intorno alle 19 la pattuglia ha notato un movimento sospetto nei pressi delle palazzine vicine alla stazione ferroviaria. Il 25enne di Alseno, dopo essere uscito da un palazzo, è salito in macchina partendo a tutta velocità in direzione della via Emilia. Mentre i militari lo seguivano hanno effettuato il controllo sulla targa, risultata intestata ad un suo amico 30enne, decidendo di fermarlo. Lo stato di agitazione del giovane ha dato conferma dei sospetti e, dopo un controllo più approfondito, sono stati subito rinvenuti una decina di grammi di hashish. La perquisizione personale, effettuata in caserma, ha consentito di recuperare un ulteriore panetto della stessa sostanza, del peso di oltre un etto. I carabinieri si sono presentati poi sotto l’appartamento dal quale il giovane era stato visto uscire. Qui hanno trovato una coppia di 23enni italiani conviventi: in casa avevano diversi panetti di hashish, per un peso complessivo poco superiore ai nove etti. Trovati e sequestrati bilancini e materiali vari per il confezionamento, oltre la somma di 200 euro. Il 23enne e il piacentino, visti i quantitativi di droga trovati in loro possesso, ed essendo gravati da precedenti specifici, sono stati arrestati per detenzione di droga a fini di spaccio e sono comparsi in tribunale per la direttissima: l'avvocato del piacentino ha chiesto i termini a difesa e il giovane è stato rimesso in libertà con l'obbligo di firma e di dimora. Disposti i domiciliari per il 23enne - ha patteggiato due anni e il versamento di tremila euro - mentre la sua compagna è stata denunciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Alseno a Fidenza per rifornirsi di droga, arrestati pusher e fornitore

IlPiacenza è in caricamento