Nausea e vomito dopo il pranzo all'asilo, Ausl: «Ipotesi di tossinfezione. Il cibo servito sarà analizzato»

Una quarantina di bambini hanno fatto accesso ai pronto soccorso di Piacenza e Cremona per quella che sembra essere un’intossicazione alimentare nell'asilo di Castelvetro. Il sindaco: «I bambini ora stanno meglio: Attendiamo di capire cause e responsabilità». Mercoledì mensa chiusa

Uno dei piccoli esce dall'asilo in braccio alla madre (foto Trespidi)

AGGIORNAMENTO DI MERCOLEDÌ 27 MARZO - Per consentire le verifiche sui pasti serviti nell'asilo, nella giornata di oggi il servizio mensa non sarà garantito. Chiuso anche il nido, aperta invece la materna fino alle 12.30.

---------

Sono circa una quarantina i bambini, di età compresa tra uno e quattro anni, che hanno fatto accesso ai pronto soccorso di Piacenza e Cremona per quella che sembra essere un’intossicazione alimentare. L’episodio si è verificato nel primo pomeriggio di martedì 26 marzo nell’asilo di Castelvetro in via San Giuseppe: qui, dove ha sede il “Nido del Po” e la materna “Il giardino di Alice” sono intervenute quattro ambulanze insieme a due auto del 118 con infermiere e medico per prestare le prime cure. «Pare che i piccoli si siano sentiti male durante il riposo pomeridiano e abbiano accusato vomito e nausea», ha dichiarato l'assessore alla Scuola Chiara Bruni. Sembrerebbe che in mensa siano stati serviti carne di vitello e purea, alimenti che «sono stati campionati per l'avvio di un'indagine epidemiologica da parte di un medico del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl di Piacenza» - si legge in una nota dell’Azienda. «Si propende per l'ipotesi di una tossinfezione non a causa infettiva: la certezza sulla causa si potrà avere ovviamente solo a seguito dei test avviati». «I bambini ora stanno meglio. Siamo vicini a loro e alle famiglie per quanto accaduto - scrive il sindaco Luca Quintavalla -  e ora attendiamo gli esiti delle verifiche da parte degli organi competenti che si sono recati subito sul posto, per capire cause e responsabilità».

Intorno alle 15 i bambini si trovavano sui loro lettini quando si sarebbero susseguiti episodi di vomito. Gli insegnanti, allarmati, hanno telefonato al 118 che ha inviato inizialmente sul posto l’ambulanza della Pubblica Assistenza di Monticelli e l’autoinfermieristica della postazione di Roveleto. Sarebbe emerso solo successivamente che altri piccoli manifestavano sintomi di nausea, «probabilmente riconducibili – fa sapere l’Ausl - ad un'intossicazione alimentare». La centrale operativa di Parma ha così allertato anche le ambulanze della Pubblica di Cortemaggiore, la Croce Rossa e l’automedica di Cremona. Otto bambini, sia del nido che della materna, sono stati trasportati grazie ai vari mezzi in pronto soccorso. Quattro di loro, due maschi e due femmine si trovano a Piacenza, mentre gli altri al pronto soccorso pediatrico di Cremona. «Saranno trattenuti in osservazione per qualche ora,le loro condizioni non sono gravi ma l'equipe diretta da Andrea Cella ha deciso comunque di monitorare l'evolversi della situazione» - riferisce l’Ausl. Un’altra trentina di bambini si sarebbero presentanti autonomamente con i propri genitori all’ospedale di Cremona: «Sono trattenuti in osservazione o smistati su altri ospedali. Anche il Pronto Soccorso Pediatrico di Piacenza – spiega l’Azienda Usl - è preparato all’eventualità che si possano presentare altri casi nelle prossime ore». Come da prassi, il personale del Pronto soccorso pediatrico di Piacenza ha allertato anche il Centro Antiveleno di Milano. Sul posto, per gli accertamenti del caso, anche i carabinieri della stazione di Monticelli.

Potrebbe interessarti

  • Ricette piacentine: i pisarei e fasò

  • Perino e la curiosa storia della località "Due Bandiere"

  • Drink insoliti: che cos’è il bubble tea?

  • Piscine interrate: i costi e i tempi per averne una nel proprio giardino

I più letti della settimana

  • Gianpaolo Bertuzzi muore nel suo camper in fiamme

  • La Polizia Stradale fa un controllo sull’A21 Piacenza-Cremona e spunta David Hasselhoff

  • Invade la corsia opposta, si schianta contro due auto e rimane incastrato: è gravissimo

  • Prende a martellate la moglie, poi si accoltella al cuore: muore ex macellaio di Piacenza

  • Autopsia e test del Dna, indagini sulla morte di Gianpaolo Bertuzzi

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta nel campo, è gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento