Assalto notturno nella ditta già derubata pochi giorni fa: presi 2mila litri di gasolio e un furgone

E' stato un assalto quello che nella notte di mercoledì 19 marzo una banda di ladri ha portato a segno in un'officina meccanica della periferia, la ditta Fava di via Cassoli, nella zona della Caorsana: per entrare, infatti, è stata divelta l'intera cancellata lunga una decina di metri, utilizzando un muletto come ariete

L'ingresso della ditta devastato dai ladri (Foto Bisa)

E’ stato un assalto quello che nella notte di mercoledì 19 marzo una banda di ladri ha portato a segno in un’officina meccanica della periferia, la ditta Fava di via Cassoli, nella zona della Caorsana: per entrare, infatti, è stata divelta l’intera cancellata lunga una decina di metri, utilizzando un muletto come ariete. I ladri, sicuramente una banda di professionisti, sono riusciti a portare via almeno duemila litri di gasolio, un furgone e altra attrezzatura. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri del Nucleo radiomobile insieme alle guardie giurate di Sicuritalia, ma gli intrusi erano già fuggiti. Ora sono in corso le indagini per ricostruire con precisione le varie fasi del colpo e risalire agli autori. La stessa azienda era già stata derubata pochi giorni fa, nell’arco dell’ultimo fine settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa volta i ladri sono entrati in azione tra le 4 e le 5 di notte. Dopo aver scavalcato la recinzione, hanno utilizzato un muletto della ditta per farsi strada abbattendo di peso la lunga cancellatala all’ingresso. Una volta penetrati hanno rovistato ovunque: sia nella zona degli uffici al piano superiore, sia nel magazzini che nell’officina, entrando dopo aver spaccato una finestra e forzato un portone. Un’azione durata diversi minuti: il tempo necessario di rubare una cisterna con duemila litri di gasolio e altra attrezzatura meccanica, caricare tutto a bordo di un furgone dell’azienda che era posteggiato all’interno per poi fuggire insieme ai complici che probabilmente attendevano all’esterno a bordo di un altro mezzo.

I primi a intervenire sono stati i militari del Radiomobile che stavano pattugliando quella zona. Subito dopo sono intervenute anche le guardie giurate, ma ormai i ladri avevano già fatto perdere le loro tracce.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento