Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Cavalli

«Assassini, avete ucciso Agostino». Blitz animalista in Comune, tensione in piazza Cavalli

Accesa protesta degli animalisti davanti a palazzo Mercanti per protestare contro l'abbattimento del cinghiale alla Galleana. Slogan duri, toni accesi e momenti di tensione con i passanti, poi sono stati ricevuto dal sindaco Dosi

Gli attivisti davanti al Comune

Diversi attivisti dei movimenti animalisti hanno dato vita a un’accesa protesa davanti al comune di piazza Cavalli la mattina del 24 giugno. Motivo della contestazione, ovviamente, la vicenda del cinghiale che dopo una settimana di chiusura del parco della Galleana, alla fine è stato abbattuto a colpi di fucile nel pomeriggio di venerdì 23 giugno durante un tentativo di cattura. «Volevano ucciderlo fin dall’inizio, attendevano solo il pretesto e il momento giusto per farlo» gridano a gran voce gli animalisti giunti da diverse città. Striscioni (“Assassini” “Piacenza sporca di sangue”), megafono, slogan accesi: la protesta ha generato anche alcuni momenti di tensione con i passanti che dissentivano sulla questione. Insulti, parole grosse, urla, ma poi tutto rientrato grazie alla presenza sul posto degli agenti Digos della questura e dei colleghi della Polizia municipale che hanno evitato il contatto fisico.

Il gruppo, una quindicina di giovani, sono stati ricevuti anche dal sindaco Paolo Dosi al primo piano di palazzo Mercanti. Durante l’incontro hanno fatto presente che «non si è attuata la soluzione che avrebbe permesso di non abbattere l’animale, ma di catturarlo e portarlo altrove». «Il Comune di Piacenza ha perso del gran tempo quando in poche ore i nostri specialisti avrebbero potuto tranquillamente catturarlo» dicono gli animalisti.

IL VIDEO DELLA PROTESTA

Schermata 2017-06-24 alle 16.06.26-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Assassini, avete ucciso Agostino». Blitz animalista in Comune, tensione in piazza Cavalli

IlPiacenza è in caricamento