menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Auto incendiate in via Crotti

Auto incendiate in via Crotti

Atti vandalici e inciviltà in via Crotti, più attenzione della Polizia Municipale

Atti vandalici, disagi dovuti ai cassonetti spesso stracolmi e velocità sostenuta delle auto che passano in via Crotti: i residenti della via hanno incontrato il sindaco e la municipale. A promuovere l'incontro il consigliere Maria Lucia Girometta

I problemi degli abitanti di via Crotti sulla scrivania del sindaco nella mattina del 20 ottobre in Municipio nel corso di un incontro cui hanno preso parte, oltre al primo cittadino, la consigliera comunale Maria Lucia Girometta e alcuni residenti della via: Maria Emilia Vitelli, Paola Panini, Carlo Martino e Franco Secchi.

Numerosi i problemi, a cominciare dagli atti vandalici che in questi ultimi tempi si sono susseguiti, tant’è che ben due volte alcune auto in sosta sono state incendiate e le fiamme hanno addirittura minacciato le case adiacenti. Inoltre, sempre le auto posteggiate nella via sono state spesso oggetto di atti vandalici quali la rottura dei finestrini e la rigatura delle fiancate: “chiediamo – hanno detto – che vengano poi rimossi con maggiore sollecitudine i rifiuti in quanto, soprattutto nel fine settimana, i miasmi dei cassonetti provocano non pochi disagi agli abitanti della via, così come l’odore nauseante del vicino distributore di benzina non più attivo”.

Il sindaco Paolo Dosi, di fronte a queste richieste, tra le quali anche il posizionamento di un dosso per rallentare la velocità delle auto, ha sottolineato che si attiverà presso Iren per quanto attiene le giornate di prelievo dei rifiuti, mentre per ciò che riguarda gli atti vandalici il vicecomandante del Corpo di Polizia Municipale Massimiliano Campomagnani ha sottolineato che le pattuglie avranno ulteriore attenzione verso la zona di via Crotti, “anche se – ha aggiunto – i 300 km che compongono il  territorio comunale sono afflitti da questi problemi; interveniamo spesso ma non sempre riusciamo a essere presenti sul posto, e la cosa è comprensibile”.

Insomma, di fronte anche ai cani che sporcano, ad alcuni commercianti che lasciano sacchi di immondizia non chiusi e all’assenza di bidoni per la raccolta differenziata, verranno presi provvedimenti, intanto l’incontro, promosso da Maria Lucia Girometta, è stato un modo per focalizzare problemi che vanno avanti da troppo tempo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento