Auto con targhe straniere ma irregolari: due sequestri della Municipale in città

Una Punto con targa bulgara fermata in Stradone Farnese non era nemmeno assicurata. In via Benedettine fermata una Mercedes sulla quale gravavano anche sei ingressi abusivi in Ztl

Durante alcuni posti di controllo da parte della sezione territoriale della Polizia Municipale sono stati multati nei giorni scorsi i conducenti di due veicoli, rispettivamente una Fiat Punto in stradone Farnese e una Mercedes Classe A in via Benedettine.

Nel primo caso, gli agenti hanno notato che la Fiat Punto esibiva targhe ungheresi di prova: dagli accertamenti eseguiti attraverso il numero di telaio, risultava che il veicolo era stato radiato in Italia nel 2014 per motivi legati alla sua esportazione, ma non era mai stato immatricolato in Ungheria. Alla conducente, una donna di origini ungheresi di circa 45 anni, residente in provincia di Piacenza, sono stati contestati gli articoli 93 e 193 del Codice della Strada per mancato rispetto della normativa che regola la circolazione dei veicoli e perché risultava non assicurata. L’auto è stata sequestrata per la confisca.

Nel corso di un controllo in via Benedettine è stata invece fermata la conducente di una Mercedes con targa della Romania, sebbene dagli accertamenti eseguiti attraverso la centrale operativa della Polizia Municipale risultasse che il veicolo non era mai stato cancellato dal pubblico registro automobilistico italiano. Inoltre, la Mercedes risultava tra i 393 mezzi oggetto di un provvedimento di sequestro finalizzato alla confisca, disposto dal tribunale di Torino. Da ulteriori accertamenti, a carico della stessa auto risultavano sei ingressi abusivi in Ztl, contestati alla conducente e pagati in forma immediata  ai sensi dell'art. 207 del Codice della Strada.

Il veicolo è stato sottoposto a fermo e alla conducente contestati altri verbali per le omesse comunicazioni relative alla definitiva esportazione del mezzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento