Castelsangiovanni, il ponte per Pieve Porto Morone necessita di manutenzione

Le Province di Piacenza e Pavia s'incontrano per il ponte sul Po che collega Pieve Porto Morone a Castelsan giovanni

Due delegazioni delle province di Pavia e Piacenza si sono incontrate mercoledì a Pavia per un confronto sulla situazione del ponte sul fiume Po,  che collega Pieve Porto Morone a Castel San Giovanni. All’incontro erano presenti i due Presidenti Francesco Rolleri (Piacenza) e Daniele Bosone (Pavia), accompagnati rispettivamente dal vice presidente della Provincia di Piacenza, Patrizia Calza e dall’Assessore della Provincia di Pavia Maurizio Visponetti insieme ad alcuni tecnici. Il ponte ha un ruolo strategico essendo non solo il collegamento tra due province, ma anche tra due regioni economicamente molto importanti con un flusso veicolare di particolare intensità.

La Provincia di Pavia si è impegnata ad intervenire entro giugno 2016 con un lavoro di sistemazione di  alcuni giunti e con un ulteriore monitoraggio per valutare le condizioni di salute del ponte. Non si esclude che a seguito del monitoraggio della prossima estate si possa arrivare ad imporre sul ponte riduzioni di velocità (da 70 Km./h. attuali a 50 Km./h.) con divieto di  transito a tutti i veicoli con massa superiore alle 20 t.), eccetto i mezzi di linea.

Le due Province hanno inoltre concordato - essendo impossibile per entrambe programmare ulteriori interventi di manutenzione ad un’opera che, avendo oltre 50 anni di vita, necessita di un complessivo lavoro di ristrutturazione (1mln di euro il costo stimato) – di avviare una procedura congiunta di riaffidamento della ex statale 412  e del ponte stesso ad ANAS nell’ambito del programma di riassunzione in carico delle principali direttrici statali varato dal Governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento