Autocarro confiscato prende fuoco nella notte, non si esclude il dolo

A prendere fuoco un autocarro Fiat parcheggiato accanto al cimitero di Gragnano. Sul posto in pochi minuti sono intervenuti i vigili del fuoco di Castelsangiovanni e i carabinieri di San Nicolò

Immagine di repertorio

Incendio nella notte a Gragnano. A prendere fuoco un autocarro Fiat parcheggiato accanto al cimitero del paese. Sul posto in pochi minuti sono intervenuti i vigili del fuoco di Castelsangiovanni e i carabinieri di San Nicolò. Il mezzo è andato distrutto in pochissmo tempo e non si esclude l'ipotesi che il rogo sia doloso. L'autocarro nel dicembre 2016 era stato confiscato a un 40enne di Gragnanino per alcuni omessi pagamenti. L'uomo lo aveva parcheggiato vicino al cimitero e nella notte del 27 marzo è stato divorato dalle fiamme, al termine degli accertamenti è stato denunciato dai carabinieri per violazione colposa degli obblighi di custodia del mezzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento