Avis, l'alluvione ha danneggiato la sede di Farini: "La ripristineremo"

L'Avis comunica che continua anche in Alta Valnure la raccolta di sangue, nonostante la sede di Farini abbia subito alcuni problemi. Aperto un conto corrente solidale per recuperare alcune strutture

La disastrosa alluvione che ha interessato la nostra provincia nella notte tra il 13 e il 14 settembre, ha causato danneggiamenti anche ad alcune sedi Avis del territorio, in particolare quella di Farini. Avis informa che l’attività di raccolta sangue e plasma continua regolarmente nei Punti di Raccolta sul territorio.

La volontà dell’Associazione è di ripristinare, non appena possibile, le sedi associative coinvolte e sostenere il territorio colpito; Avis vuole porsi come riferimento attivo e responsabile al fianco della popolazione in questo difficile momento: anche se la raccolta di sangue è stata riorganizzata in centri aggregati, le sedi associative restano comunque operative sul territorio. Avis non rinuncia al suo impegno di associazione di volontariato e alla presenza attiva nella comunità locale.

Per contribuire alla realizzazione degli interventi necessari, Avis Regionale Emilia-Romagna, in accordo con Avis Provinciale Piacenza, ha aperto un conto corrente solidale. I contributi che arriveranno saranno destinati al finanziamento di progetti di recupero di strutture utili all’intera comunità. Sul sito di Avis Regionale Emilia-Romagna (www.avisemiliaromagna.it) sarà disponibile una puntuale rendicontazione sulla raccolta dei fondi e sul loro utilizzo. Anche sui siti delle sedi Avis sono reperibili i dati utili a chi desidera contribuire.

Gli estremi del conto:

conto corrente n° 002364093

“Solidarietà per le sedi alluvionate”

iban IT49Y0538702403000002364093

presso Banca popolare dell’Emilia-Romagna BPER

Agenzia 3 – Bologna

                                                                      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento