Avvicinavano i passanti con una scusa e li derubavano, in manette quattro romeni

Grazie alle indagini svolte dai carabinieri di Piacenza è stata arrestata in Liguria una banda di giovani stranieri che sono sospettati di aver colpito diverse volte a Piacenza e nella Bassa

Immagine di repertorio

Avvicinavano i passanti per strada e con qualche scusa riuscivano sempre a derubarli dell’orologio o del denaro. La scusa poteva essere un abbraccio fingendo di essere parenti, oppure il classico «ti leggo la mano». Oppure, ancora, fingevano di non conoscere i tagli delle banconote - perché stranieri - e chiedevano di confrontare i loro soldi con quelli delle vittime che alla fine però si trovavano derubate.
In manette sono finiti quattro romeni, due uomini e due donne di età comprese fra i 23 e i 25 anni, che sono sospettati di aver colpito diverse volte nei giorni scorsi anche a Piacenza e nella zona della Bassa. I componenti della banda risiedevano in Germania e periodicamente si spostavano per compiere decine di furti. 

Per incastrarli si sono rivelati decisivi i riscontri incrociati effettuati dai carabinieri di Piacenza dopo un paio di episodi avvenuti la prima settimana di giugno. I quattro ladri si sono successivamente spostati in Toscana e in Liguria, ma qui sono stati arrestati in flagranza. I carabinieri di Piacenza però avevano già segnalato ai colleghi l’auto sulla quale si muoveva la banda e avevano fornito anche delle fotografie che si sono rivelate importanti per il riconoscimento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento