Avvio iscrizioni corsi per Guardie di FareAmbiente ONLUS

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

il Laboratorio Verde di Piacenza - ONLUS, apre le pre iscrizioni ai corsi per:
- Guardie Zoofile
- Guardia Ittica (pesca)
- Guardia Venatoria (caccia)
- Opeartore di Protezione Civile per interventi su animali in aree disastrate
- Operatore Volontario per la gestione di animali in strutture ricettive

I corsi inizieranno i primi di ottobre 2015, la data sarà comunicata agli iscritti, e si svolgeranno presso la sede sociale di Ciriano di Carpaneto, SP6 al civico 29.
Date ed orari da definire in base all'adesione e alla dsponibilità degli iscritti.

Per iscrizioni ed informazioni, contattare la segreteria operativa all'indirizzo: FareAmbientePC@gmail.com

"Siano ormai sul punto di attivare la nuova sede e di rendere operativo il nucleo di Guardie Zoofile di FareAmbiente - ONLUS; attendiamo il completamento delle formalità da parte degli uffici preposti e, nel contempo, stiamo ultimando la sistemazione della sede sociale" chi parla è Loris Burgio, il futuro coordinatore provinciale delle Guardie Zoofile ed Ambientali di FareAmbiente ONLUS che continua "i tempi sono maturi per prepararci a far fronte agli impegni che già ci sono stati prospettati da diverse amministrazioni, l'incremento dell'organico è necessario per fronteggiare le richieste future e i tempi sono imposti dalla necessità di preparare adeguatamente il personale operativo. Non basta certo un corso, anche se di numerose ore e con approfondimenti legislativi importanti, per formare una Guardia Zoofila o Ittica o Venatoria, così come anche un operatore volontario non può essere preparatro solo teoricamente: servono tempistiche adeguate e periodi di affiancamento con personale, già esperto, al fine di trasmettere le competenze e le capacità di relazionarsi con l'utenza"

Ecco allora che il Laboratorio Verde di Piacenza cerca volontari, aspiranti Guardie Zoofile, Ittiche e Venatorie ed avvia le pre-iscrizioni ai corsi specifici.

Chiediamo al Presidente del locale sodalizio, Franco Michelotti, come è nato il Laboratorio Verde di Piacenza: "Il Laboratorio Verde nasce da una serata tra amici in cui ci siamo ritrovati a parlare delle esperienze passate, non sempre positive, nell'ambito del volontariato locale e nazionale. Ci siamo subito trovati concordi su molte posizioni e qualcuno ha accennato all'idea di costituire il sodalizio; dopo poche decine di minuti c'era già chi stava già scrivendo le basi per lo statuto"

Presidente Michelotti, come mai la scelta di attivare un corso per guardia pesca e guardia caccia? "La scelta nasce dalla necessità di avere personale qualificato nelle varie mansioni. Il Laboratorio Verde di Piacenza è una ONLUS di Diritto con autonomia gestionale ed organizzativa, questo ci permette di attivare collaborazioni dirette con chi le richiede e la risposta, a mio parere, deve essere completa ed aderente alla richiesta. L'intero Consiglio Direttivo ha ritentenuto utile organizzare un nucleo con mansioni specifiche per settore di operatività"

Presidente Michelotti, quando pensate di essere operativi? "Questo dipenderà dai tempi degli uffici competenti, ho nota da Burgio (il coordinatore provinciale delle guardie - ndr) che la Prefettura ha già dato parere positivo alle divise, ora attendiamo le ultime autorizzazioni tra cui quella della Questura con l'approvazione del regolamento di servizio; ritengo che l'operatività sia possibile appena dopo il periodo estivo, nel frattempo stiamo sistemando le stanze degli uffici"

Attendiamo pertanto che si concluda l'iter burocratico per vedere il nucleo, in divisa verde, operare sul territorio provinciale in difesa della flora e della fauna domestica e selvatica; un ultima domanda a Burgio, coordinatore delle Guardie: ci ha detto che state già ricevendo numerose segnalazioni da cittadini su presunti maltrattamenti su domestici e su detenzione irregolare di selvatici, quale saranno le prime azioni che metterete in campo appena attivi? "Al momento stiamo dirottando le numerose segnalazioni che riceviamo sui nuclei, già operativi, di altre associazioni locali; nei casi più gravi invitiamo il cittadino a rivolgersi direttamente alle forze dell'ordine competenti per territorio. Gli interventi che andremo a porre in essere una volta attivo il nucleo, vertiranno prevalentemente sulla prevezione e sull'informazione all'utenza in merito alle corrette ed aggiornate procedure comportamentali che la normativa, anche piuttosto recente, prevede nella gestione di animali, siano essi d'affezione, da reddito o selvatici. Per i recidivi potranno essere messe in atto misure repressive, ma sono sempre casi che variano secondo circostanze e specificità"
 

Torna su
IlPiacenza è in caricamento