rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Provvedimento amministrativo

Azienda logistica "bloccata" dalla prefettura: «Rischio di condizionamento da parte della Camorra»

Interdittiva antimafia disposta nei confronti di un'azienda dopo i controlli effettuati dalla Prefettura

Il prefetto di Piacenza Daniela Lupo ha emesso un'interdittiva antimafia nei confronti di una società di logistica «esposta - si legge in una nota stampa del palazzo del Governo - a rischi di condizionamento da parte della criminalità organizzata per collegamenti con la camorra salernitana, operante in questa provincia e in altre aree dell'Italia settentrionale. L'attività di prevenzione della Prefettura-Utg a tutela del sistema produttivo legale è stata avviata a seguito della richiesta di iscrizione nell'elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori non soggetti a tentativo d'infiltrazione mafiosa della società rientrante nell'ambito di categorie sensibili (cd. White List)».

«Grazie agli accertamenti effettuati - spiega la nota ufficiale della Prefettura - è emerso un intreccio societario tra imprese che, dietro un'apparente legalità, sono risultate tutte direttamente o indirettamente riconducibili allo stesso assetto proprietario. L'interdittiva antimafia nei confronti dell'azienda è stata adottata nel rispetto delle norme introdotte dal decreto-legge 152/2021, convertito con modificazioni nella legge 29 dicembre 2021 n. 233, recante "Disposizioni urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose", la quale prevede una fase di partecipazione al procedimento da parte del soggetto interessato, che in questo caso ha esercito la facoltà prevista di essere ascoltato e di presentare memorie ed osservazioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda logistica "bloccata" dalla prefettura: «Rischio di condizionamento da parte della Camorra»

IlPiacenza è in caricamento