menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Baldino sottoposto a una vaccinazione (foto di repertorio)

Luca Baldino sottoposto a una vaccinazione (foto di repertorio)

Baldino: «Abbiamo chiesto alla Regione di rendere obbligatoria la vaccinazione anti-influenzale per tutti»

Il direttore Ausl: «Avendo gli stessi sintomi del Covid-19, in vista del prossimo autunno-inverno, sarà necessario vaccinare non solo gli anziani, ma tutta la popolazione. Altrimenti sarà complesso distinguere le influenze dal virus»

Come segnalato da più parti, si teme soprattutto per il prossimo autunno-inverno una nuova ondata di contagi legati al Covid-19 in Italia. Il direttore generale Ausl Luca Baldino, parlando ai sindaci nella Conferenza socio-sanitaria del 21 maggio, ha spiegato l’importanza di comunicare alla popolazione la necessità, nei prossimi mesi, di ricorrere al vaccino anti-influenzale non solo per gli anziani. «Sarà molto importante – ha dichiarato Baldino – incrementare la tradizionale campagna sulla vaccinazione anti-influenzale. Noi siamo dicendo alla Regione Emilia-Romagna di renderla obbligatoria per tutte le età. Se in autunno ci ritroveremo con le solite influenze, che sono migliaia, sarà poi difficile distinguerle dal Covid-19. Facciamo campagne anti-influenzali da anni sul territorio, in cui spendiamo anche a livello comunicativo soprattutto per far fare il vaccino agli anziani, ma sarebbe giusto rendere gratuito il vaccino per tutti: bambini, anziani, adulti. Dando gli stessi sintomi, si rischia altrimenti di andare a intasare la rete di sorveglianza territoriale. Sarebbe complesso distinguere le influenze “normali” dai casi di Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento