Batte la testa sui sassi dopo un volo di tre metri, grave una bambina

E' accaduto a Monticelli d'Ongina nel pomeriggio del 2 settembre: sul posto sono intervenute due ambulanze del 118 e l'elisoccorso. La piccola si trova ricoverata in gravi condizioni nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Parma

L'ambulanza infermieristica dell'ospedale di Fiorenzuola (immagine di repertorio)

È ricoverata in gravi condizioni nel reparto di Terapia intensiva una bambina di sette anni che nel pomeriggio del 2 settembre ha riportato un trauma cranico in seguito ad una caduta. La dinamica dell’incidente domestico avvenuto Monticelli d’Ongina non è ancora del tutto chiara ma stando alle prime informazioni la piccola pare si trovasse nell’area esterna della propria abitazione quando improvvisamente è caduta da un’altezza di circa tre metri battendo violentemente la testa su alcuni sassi. Sembra che siano stati i familiari a trovarla a terra e ad allertare i soccorsi del 118. La centrale operativa di Parma ha inviato sul posto l’ambulanza infermieristica dell’ospedale di Fiorenzuola e quella della Pubblica Assistenza di Monticelli. Dopo una prima valutazione sanitaria e vista la gravità della situazione, i soccorritori hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso di Parma, atterrato alcuni minuti dopo nei paraggi dell’abitazione in cui risiede la bambina con la famiglia. È stata trasportata in volo all’ospedale Maggiore di Parma dove ora si trova ricoverata sotto osservazione da parte del personale medico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento