menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
repertorio

repertorio

Banda di nomadi specializzata in furti di camion: al via il processo

La banda di nomadi venne sgominata dai carabinieri del Nucleo operativo nell’agosto del 2012. Rubavano i camion e il materiale trasportato che veniva poi rivenduto. Un giro di centinaia di migliaia di euro. Iniziato il processo

E’ cominciato nella mattina del 23 novembre il processo nei confronti di 17 persone, tutti nomadi provenienti da Lombardia, Piemonte, Liguria, accusati di furto aggravato e ricettazione. Si tratta della gang che da 2006 avrebbe messo a segno numerosi furti di camion, per lo più motrici, e di altre attrezzature. Il bottino veniva poi rivenduto anche all’estero. A Piacenza, alcuni furti sono stati commessi nella zona di Cortemaggiore.

Il processo, affidato dal giudice Ivan Borasi e al pm Giulio Massara, si è aperto con tante eccezioni di numerosi avvocati degli imputati: notifiche non arrivate o sbagliate, sollevazione di questioni di incompetenza territoriale e altro.

Intanto, dal processo sono uscite quattro persone per prescrizione del reato di ricettazione (cioè sono passati sette anni e mezzo dalle accuse). Per gli altri dovrebbe essere più difficile perché la prescrizione è più lunga pe ricreato di furto aggravato.

La banda di nomadi venne sgominata dai carabinieri del Nucleo operativo nell’agosto del 2012. La banda rubava i camion e il materiale trasportato che veniva poi rivenduto. Un giro di centinaia di migliaia di euro. I nomadi potevano contare sull'appoggio di imprenditori compiacenti i quali stoccavano la merce rubata nei loro magazzini, soprattutto nel Nord.  Nel Piacentino i furti sono avvenuti soprattutto nell’area della logistica, cioè tra Le Mose e Monticelli. Dal 2008 al 2010, la gang ha rubato di tutto: dai generi alimentari, all'alluminio, agli elettrodomestici, alle materie plastiche fino all'abbigliamento. Centinaia di migliaia di euro di valore per merce che poi finiva anche all'estero (Austria, Francia, Germania e Spagna) dove i carabinieri del Nucleo investigativo hanno recuperato ingenti carichi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento