Bastione San Sisto riprende vita con un investimento privato da 250mila euro

Questa mattina le chiavi dell'immobile sono tato consegnate alla ditta Sverzellati, che con un investimento di 250mila euro sistemerà la struttura per l'estate

la consegna delle chiavi tra Reggi e Sverzellati

È stata consegnato alla ditta “Sverzellati Cesare Emilio  S.r.l”, che si è aggiudicata l’immobile per 20 anni con una concessione di valorizzazione, l’immobile del bastione di San Sisto. La ditta si accollerà la spesa da 250mila euro per la riqualificazione e il recupero del bastione e dell’area verde limitrofa. In cambio di questo investimento importante, la società avrà in concessione per vent’anni la struttura, pagando solamente un affitto da 500 euro annui. «L’obiettivo – spiega Riccardo Sverzellati – è quello di creare uno spazio dinamico e polifunzionale per organizzare eventi durante tutto l’anno. Sistemeremo questo spazio, il terreno della parte esterna verrà riequilibrato per renderlo accessibile, e rinnoveremo tutta l’impiantistica. San Sisto rivivrà una nuova vita. Se non sarà pronto per l’estate lo sarà appena dopo». La società affitterà a sua volta l’immobile a associazioni o sodalizi.  «Lo pensiamo come uno spazio flessibile predisposto per avere gruppi musicali o spazi di ristorazione».

Presente allo scambio delle chiavi anche l’assessore all’urbanistica Silvio Bisotti, il presidente dell’Agenzia del Demanio regionale Antonio Ottavio Ficchì e il direttore nazionale Roberto Reggi. «Questo è il primo esempio di concessione – ha detto Reggi - e valorizzazione in Emilia Romagna. Lo Stato ha consegnato per un tempo limitato un suo bene per rifunzionalizzarlo, a fronte di un canone. È un affitto con un impegno di investimento. Era un bene abbandonato da decenni che trova nuova vita. Un luogo che torna a vivere».

Il Comune darà una mano nel facilitare gli accessi al bastione. Il tratto è un po’ pericoloso e necessita di un adeguamento. «Faciliteremo gli accessi al bastione, perché c’è una viabilità intensa – ha promesso Bisotti - dove trovare soluzioni a accessi e parcheggi perché è rischioso. Stiamo studiando le ipotesi». Sono ancora attivi e online su www.agenziademanio.it due ulteriori bandi di gara che hanno come protagonisti altri beni inseriti nello stesso percorso di valorizzazione. Il primo bando, in scadenza il prossimo 2 maggio, riguarda Torrione Fodesta e Bastione Borghetto  mentre il secondo riguarda la concessione dell’Ex Chiesa di Sant’Agostino e scadrà il 5 giugno 2017. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento