«Ben vengano i nuovi platani sul Facsal, ma poi vanno anche curati»

Intervento dell'associazione Amici del Facsal dopo l'annunciata piantumazione di una trentina di nuovi alberi sul Pubblico Passeggio: «Necessitano di cure che, purtroppo, da anni non vengono effettuate sul Facsal»

Un tratto del Pubblico passeggio

L'associazione Amici del Facsal interviene sulla questione "piantumazione" del Pubblico Passeggio tramite una nota della presidente, Anna Maria Rossetti. «Leggiamo dell’intenzione dell’Amministrazione comunale di piantumare una trentina di platani sul Pubblico Passeggio, a fronte dei 41 mancanti - afferma la presidente - La notizia ci ha piacevolmente sorpresi, in quanto giunge dopo tre anni di richieste inascoltate. L’assessore all’Ambiente Rabuffi dichiara: «...ad ogni modo troveremo la somma necessaria per mettere a dimora i nuovi alberi...» e precisa che una trentina saranno piantumati la prossima primavera. Nel ringraziarlo ci preme ad ogni modo sottolineare che il periodo più favorevole sarebbe l’autunno e che una volta piantumati (ancor più se in primavera), gli alberi necessitano di cure, manutenzioni e soprattutto di innaffiature; cure che, purtroppo, da anni non vengono effettuate sul Facsal (come neanche altrove), nonostante le nostre ripetute segnalazioni».

«Infatti - prosegue Rossetti - molti alberi “giovani” versano in gravi condizioni ed altri sono stati tagliati non per colpa del cancro colorato, ma a causa della mancanza d’acqua nella stagione estiva. Altra causa delle malattie è il modo non corretto con il quale si procede alla potatura dei rami che viene spesso effettuata da persone non specializzate.  Ci permettiamo anche di suggerire all’Amministrazione comunale, vista la perdurante crisi di risorse economiche, di scaglionare la piantumatura dei platani, per diluire l’impatto sul bilancio di un solo anno, in questo modo: 10 platani questo autunno 2012, 10 nella  primavera 2013, 10  nell’autunno 2013 e gli ultimi undici nella primavera 2014, concludendo la messa a dimora delle nuove piante in prossimità della fine del mandato. Ci risulta anche esistere un super platano resistente al cancro colorato,  il “Platanor Vallis Clausa”,  selezionato dopo venti anni di ricerche».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Inoltre - conclude - visto che la manutenzione ordinaria del verde urbano viene eseguita da  Iren per un costo complessivo pari a 2,5 milioni all'anno, e che ogni anno vengono stanziati altri 350mila euro per gli interventi di manutenzione straordinaria, chiediamo, come già detto sopra, che venga prevista la regolare innaffiatura del verde e dei platani nella stagione estiva, come era avvenuto dieci anni orsono appena dopo la risistemazione del Pubblico Passeggio (che ricordiamo è costata alla comunità circa un milione di euro) con la predisposizione e l’utilizzo dei numerosi pozzetti dell’acqua appositamente (ed opportunamente) posizionati lungo tutto il viale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento