rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Soccorsi / Baia del Re / Via Giuseppe Beati

Bimbo di 2 anni rischia di soffocare per il cibo, salvato da una veterinaria e dal 118

È accaduto all'ospedale Farnesiana di via Beati, il piccolo è stato rianimato e trasferito a Parma

Un bambino di due anni che stava soffocando a causa di un boccone di cibo è stato salvato grazie al rapido intervento di una veterinaria dell'ospedale Farnesiana e dal tempestivo arrivo del 118. È accaduto nel tardo pomeriggio di giovedì 3 marzo in via Beati dove sono accorse due auto del 118 e l'ambulanza della Croce rossa: il piccolo, che è stato poi rianimato in strada, è vivo ma è stato trasferito d'urgenza in un reparto specialistico dell'ospedale Maggiore di Parma.
Tutto è accaduto poco prima delle 20, quando la mamma del bambino (la famiglia abita in via Beati) in preda alla disperazione è corsa a chiedere aiuto nella struttura sanitaria per animali: suo figlio, di soli due anni, non riusciva più a respirare a causa di un bolo di cibo che gli ostruiva le vie aeree. Mentre veniva chiamato il 118, una dottoressa dell'ospedale veterinario ha subito praticato sul piccolo le manovre di disostruzione delle vie respiratorie, liberandole. Purtroppo nel frattempo per il bimbo era subentrato anche un arresto cardiaco, ma i sanitari del 118, giunti con autoinfermieristica e automedica, lo hanno rianimato e il suo cuore ha ricominciato a battere. Poi il trasporto d'urgenza al pronto soccorso a bordo dell'ambulanza della Cri, ma i medici ne hanno subito disposto il trasferimento all'ospedale maggiore di Parma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo di 2 anni rischia di soffocare per il cibo, salvato da una veterinaria e dal 118

IlPiacenza è in caricamento