Blitz ai Giardini Margherita: cinque arresti, 23mila euro e due etti di droga sequestrati

Cinque arresti, 60 persone controllate (41 stranieri), quattro uomini segnalati come assuntori alla Prefettura, due etti di droga tra hascisc, marijuana e cocaina e 23mila euro sequestrati. Questi i numeri del maxi blitz avvenuto il 10 novembre ai Giardini Margherita ed effettuato dai carabinieri della compagnia di Piacenza e Bobbio

Un momento della conferenza stampa

Cinque arresti, 60 persone controllate (41 stranieri), quattro uomini segnalati come assuntori alla Prefettura, due etti di droga tra hascisc, marijuana e cocaina e 23mila euro sequestrati. Questi i numeri del maxi blitz avvenuto il 10 novembre ai Giardini Margherita ed effettuato dai carabinieri della compagnia di Piacenza (Castelsangiovanni, Piacenza, Levante, Norm) e da quelli della compagnia di Bobbio per un totale di circa trenta militari ai quali vanno aggiunte due unità cinofile della Guardia di Finanza. 

Il maxi controllo è scattato alle 16 quando sono stati chiusi tutti i cancelli del parco. L'operazione ha fruttato 100 grammi di hascisc, 73 grammi di marijuana, 15 grammi di cocaina e 18 grammi di sostanza da taglio, grinder, bilancini, coltelli. Parte della droga era nascosta nella vegetazione sulla "montagnola" del parco. A finire in manette cinque persone: un 21enne piacentino che ha cercato di scappare, addosso aveva un etto di hascisc, un 64enne (già noto alle forze dell'ordine): in casa i carabinieri gli hanno trovato la cocaina, la sostanza da taglio e 22.500 euro in contanti, un 23enne della Guinea richiedente asilo che ha tentato un furto in via Trebbiola ma è stato bloccato. Inoltre sono state eseguite due ordinanze di custodia cautelare eseguite dai carabinieri di Bobbio e da quelli della stazione di Piacenza Principale: si tratta di un 19enne di San Rocco e di un 20enne di Rivergaro, sempre per spaccio.  Il comandante provinciale dell'Arma, il colonnello Corrado Scattaretico: «Vogliamo dare un segnale forte alle persone che pensano che questo parco è terra di nessuno. Non c'è più spazio per chi vuole delinquere. E i cittadini onesti hanno il diritto di sentirsi sicuri e di poter frequentare la zona senza avere paura». 

LE DIRETTISSIME - Il 21enne piacentino che è stato trovato con un etto di hascisc addosso è stato rimesso in libertà dopo la convalida dell'arresto e il processo rinviato. Difeso dall'avvocato Monica Capurri, è comparso davanti al giudice Stefania Di Rienzo e al pm Sara Macchetta. E' incensurato e gli è stata riconosciuta la modica quantità per il principio attivo basso della sostanza. Avrebbe detto che era per uso personale. Il 64enne, trovato con sostanza da taglio, cocaina e 22.500 euro in contanti, difeso dall'avvocato Vittorio Antonino è stato rimesso in libertà dopo la convalida dell'arresto. Il processo è stato rinviato. 

GUARDA IL VIDEO DELL'OPERAZIONE ANTIDROGA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella notte: muore un uomo, ferita una 40enne

  • Trovato morto vicino al suo camion, indagini in corso

  • Rischia di annegare in una piscina da giardino, bimbo di 2 anni gravissimo

  • Non ce l'ha fatta il bambino di 2 anni salvato dall'annegamento in una piscina da giardino

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

Torna su
IlPiacenza è in caricamento