rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

«Grazie al lavoro di squadra un rimedio temporaneo alla carenza di organico del Tribunale»

I giudici Luca Milani e Fiammetta Modica resteranno a Piacenza per ulteriori tre mesi. Giuffrida (Ordine avvocati): «Risultato operativo al quale "in zona Cesarini" si è giunti grazie al determinante intervento di tutti gli organismi istituzionali coinvolti nel settore Giustizia»

I gip piacentini Luca Milani e Fiammetta Modica resteranno a Piacenza per altri tre mesi. Infatti, grazie a un decreto firmato mercoledì 13 ottobre, il direttore generale del Dipartimento dell'organizzazione Giudiziaria del Ministero della Giustizia ha disposto il posticipato possesso - ciascuno per tre mesi - dei giudici del Tribunale di Piacenza Milani e Modica, entrambi in servizio presso l'ufficio Gip Gup e recentemente trasferiti al Tribunale di Milano, dove avrebbero dovuto prendere possesso entro il 15 novembre prossimo.
«Tale provvedimento - spiega Giovanni Giuffrida, presidente dell'ordine degli avvocati di Piacenza - adottato quando ormai negli uffici giudiziari piacentini si era persa la speranza di poter contenere i gravissimi danni che queste ulteriori scoperture di organico avrebbero determinato, rappresenta il concreto risultato operativo al quale "in zona Cesarini" si è giunti grazie al determinante intervento di tutti gli organismi istituzionali coinvolti nel settore Giustizia: il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Piacenza ed il sindaco patrizia Barbieri, da un lato, il presidente della Corte di Appello di Bologna, Oliviero Drigani, dall'altro. Tutti infatti, percorrendo d'intesa i canali di rispettiva competenza, hanno fortemente messo in rilievo la preoccupante situazione in cui versa oggi il Tribunale di Piacenza, assolutamente bisognoso di consistente supporto organico a fronte delle complesse e delicate controversie che investono il tessuto economico e sociale della provincia».

«L'impegno così profuso testimonia l'importanza che sul tema Giustizia si faccia davvero "squadra" tra tutti gli attori chiamati a dare il loro concreto e responsabile contributo al servizio dei cittadini. Il sindaco Barbieri, in particolare, ha voluto ringraziare il sottosegretario alla Giustizia Francesco Paolo Sisto per l'attenzione e la sensibilità con cui ha seguito la specifica problematica degli uffici giudiziari piacentini, non ancora purtroppo definitivamente risolta a fronte delle plurime scoperture degli organici (dei magistrati e del personale amministrativo) che andranno a maturare nei primi mesi del prossimo anno».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Grazie al lavoro di squadra un rimedio temporaneo alla carenza di organico del Tribunale»

IlPiacenza è in caricamento