menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Bonaccini

Stefano Bonaccini

Bonaccini: «L'Emilia-Romagna potrebbe diventare arancione tra qualche giorno»

Così Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni a Tagadà su La7 ma a Piacenza nell'ultima settimana contagi in calo del 13%

 «Potrebbe succedere che l'Emilia-Romagna e anche altre regioni diventino arancioni tra qualche giorno, non per una situazione drammatica ma perché la situazione è peggiorata rispetto a qualche settimana fa«. Così Stefano Bonaccini, presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni a Tagadà su La7.

A martedì, infatti, «siamo appena sopra l'1 come Rt», conferma il governatore, che si dice «preoccupato per il fatto che i contagi sono cresciuti». Nei primi giorni di questa settimana, però, il dato «è in calo - segnala Bonaccini - martedì per esempio i casi in Emilia-Romagna sono meno di mille. Ma magari mercoledì risaliranno, è difficile fare i conti giorno per giorno«. Il presidente conferma dunque di essere «preoccupato, anche perché per un paio di mesi si dovrà reggere ancora. Ma sono ottimista per il futuro, perché l'arrivo dell'estate porterà un vaccino naturale che è la bella stagione. L'anno scorso per questo ci siamo tutti illusi, quest'anno invece abbiamo i vaccini», chiosa Bonaccini.

«Credo che il Governo da qui a un giorno o due possa dirimere la cosa - prevede l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, parlando lunedì a Trc - in ogni caso noi entro la settima partiamo, non possiamo aspettare a lungo, con prenotazioni e somministrazioni, contando anche nella proposta di collaborazione che abbiamo avanzato nei confronti dei medici di medicina generale». Per quanto riguarda l'immediato futuro, probabilmente arancione, dell'Emilia-Romagna.

Donini puntualizza: «Sicuramente come saturazione nelle terapie intensive e nei reparti Covid siamo lontani dal livello di guardia, ma la velocita' di propagazione del virus potrebbe subire cambiamenti, anche da noi la variante inglese è stata riscontrata. Vedremo quale sara' l'Rt nei prossimi giorni, stiamo monitorando l'indice ora per ora, giorno per giorno». (Dire)

PIACENZA -  Il nostro territorio è in controtendenza rispetto alla regione. Un’altra buona settimana per quanto riguarda i nuovi casi di positività nella provincia piacentina. Nella settimana dall’8 febbraio al 14 febbraio il calo è stato del -12,9 per cento. «Dato in controtendenza – evidenzia il direttore generale Ausl Luca Baldino - rispetto al resto del Paese. Mentre l’Emilia-Romagna è aumentata del 6%, la Lombardia del 18%, l’Italia del 1,7%. Non dobbiamo cantar vittoria presto, i dati cambiano velocemente di settimana in settimana. Speriamo di essere smentiti ma ci aspettiamo una ripresa dei contagi nelle prossime settimane, contando anche l’allentamento delle restrizioni degli ultimi tempi. Purtroppo la copertura vaccinale è ancora troppo bassa per essere decisiva».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento