Boom di turisti a Grazzano, ma sulla Provinciale è il caos: «Pronte alcune soluzioni»

Il Natale sta portando un grande afflusso di visite al borgo "medievale" di Grazzano Visconti. Comune di Vigolzone e Polizia Municipale al lavoro per limitare i disagi e offrire più sicurezza: nel weekend la Provinciale è intasata di auto e pullman

foto pagina Fb Grazzano.it

Chi abita o frequenta la Valnure non può non notare l’enorme afflusso di turisti arrivare a Grazzano Visconti. Strada Provinciale intasata di auto, pullman di comitive provenienti da ogni parte d’Italia – non solo lombardi, ma anche da Toscana, Piemonte, Liguria, Romagna - che arrivano per partecipare a grandi eventi che richiamano migliaia di persone. Grazzano sembra avere trovato una formula vincente per promuovere le proprie iniziative turistiche e commerciali. Sotto Natale si registra un vero e proprio “boom” di presenze ma anche in altre occasioni i numeri sono da capogiro: il Festival dei Gatti ha fatto staccare 20mila biglietti, l’ultimo Festival dei Gufi 25mila presenze e stando ai numeri dei parcheggi nel 2015 – tra il Festival dei Gufi organizzato a settembre (tornerà nel 2017) e la fine del Natale si sono fermati 100mila veicoli.  

Il grande flusso di turisti porta con sè enormi benefici per l’economia locale: Grazzano Visconti sta vivendo un bel momento e propone eventi per il grande pubblico. Il traffico veicolare sulla Provinciale Valnure 654 è diventato però congestionato. Difficile durante il sabato e la domenica – soprattutto nel mese di dicembre – non rimanere imbottigliati nell’intenso traffico del tratto Podenzano-Maiano-Grazzano Visconti. I turisti, non conoscendo la pericolosità del tratto, tendono ad abbandonare le auto come possono per poi passeggiare sulla stretta Provinciale. Capita anche di vedere bambini camminare qua e là nei pressi della curva tra il distributore di benzina e il parcheggio che fa da confine con l’abitato di “La Cabina”.

Ora il Comune di Vigolzone sta pensando di mettere in campo una serie di soluzioni per ridurre i disagi. «Ci sono problemi viabilistici – ammette il sindaco di Vigolzone Francesco Rolleri – che stiamo affrontando con la Polizia Municipale dell’Unione Valnure e Valchero, con la proprietà del borgo di Grazzano e con i gestori del parcheggio, ovvero la Pro Loco di Vigolzone. Durante una recente riunione si sono individuate alcune soluzioni: metteremo delle "parigine" sulla curva in questione, per impedire a chi parcheggia nell’area industriale del paese di attraversare proprio in quel tratto la Provinciale. Le parigine costringeranno i pedoni a seguire un percorso di attraversamento più sicuro. La sicurezza è troppo importante, anche a costo di dover riposizionare le parigine più volte in seguito a danneggiamenti provocati da manovre di automobilisti». Francesco Rolleri-8

Il Comune pensa inoltre di incrementare la cartellonistica, per offrire indicazioni più precise agli automobilisti che non hanno la necessità di passare per Grazzano Visconti: l’intento è quello di deviare un po’ del carico viabilistico su altre strade. «La Polizia Municipale – continua il primo cittadino - assicurerà una maggiore presenza, soprattutto nelle ore del mattino (10.30-12) e nel tardo pomeriggio, per agevolare l’afflusso e il deflusso in entrata e uscita dai parcheggi».

Sembra impraticabile l’ipotesi di realizzare una seconda strada, una “bretella” che colleghi il parcheggio all’ingresso del paese (venendo da Piacenza) all’abitato di Maiano, già sotto il comune di Podenzano, in modo da sgravare un po’ di caos dall’entrata-uscita del parcheggio stesso. «L’idea ci piacerebbe – spiega Rolleri -, il campo oltretutto è della famiglia Visconti, se ne potrebbe anche parlare. Purtroppo non abbiamo nelle casse comunali i soldi necessari per un’operazione del genere. Vedo molto difficile la possibilità di realizzare una seconda strada». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento