Ancora una truffa: finti poliziotti romeni derubano una connazionale

"Siamo poliziotti romeni, dobbiamo fare dei controlli" con questa scusa due romeni hanno rubato ad una connazionale 2500 euro alla fermata dell'autobus dietro a Borgo Faxall

"Siamo poliziotti romeni, dobbiamo fare dei controlli" con questa scusa due romeni hanno rubato ad una connazionale 2500 euro, ferma alla fermata dell'autobus dietro a Borgo Faxall.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' successo ieri mattina, 20 aprile, quando due romeni si sono avvicinati ad una loro connazionale che attendeva il pulmann dietro al centro Borgo Faxall e hanno finto di essere della polizia romena e di dover fare alcuni controlli. Con questa scusa hanno rovistato nei bagagli della 34enne e le hanno rubato 2500 euro. La donna si è accorta del furto solo dopo che i due si erano già allontanati e ha quindi chiamato la polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento