Borgotrebbia è più sicura, furti in calo

Riunione riepilogativa a Borgotrebbia tra la cittadinanza, l’Amministrazione Comunale e Metronotte Piacenza nella serata del 22 febbraio a esattamente un anno di distanza dalla creazione del Comitato “Insieme per Borgotrebbia”

Riunione riepilogativa a Borgotrebbia tra la cittadinanza, l’Amministrazione Comunale e Metronotte Piacenza nella serata del 22 febbraio.  A esattamente un anno di distanza dalla creazione del Comitato “Insieme per Borgotrebbia” nato per dare voce ai problemi del noto quartiere piacentino, l’Amministrazione Pubblica e Metronotte Piacenza hanno tirato le somme dopo 12 mesi di attività.   Delle tante richieste fatte al sindaco Dosi, le risposte positive date ieri sera, riguardano il nuovo mercato di quartiere, l’incremento dell’illuminazione pubblica, il posizionamento di due telecamere e l'Asl che obbliga la proprietà dell’ex maneggio a rimuovere le coperture in amianto classificate di qualità pessima in seguito ai vari prelievi e sopralluoghi effettuati nelle ultime settimane. I cittadini presenti hanno infatti espresso soddisfazione per i preziosi traguardi raggiunti elogiando in particolare modo l’attività di vigilanza privata svolta dall’Istituto di vigilanza Metronotte Piacenza, ascoltando i dati operativi esposti dal Direttore Tecnico (Giampaolo Zilocchi) e dal responsabile del  progetto “Borgotrebbia Sicura” (Alessandro Centenari).

METRONOTTE PIACENZA - In 12 mesi di attività, il servizio era partito infatti a fine febbraio 2016, le attività delle guardie di Metronotte  nel quartiere sono state molteplici. Tra le più rilevanti una persona anziana soccorsa priva di sensi a terra nell’ingresso di un condominio, sei cani recuperati e restituiti ai proprietari, 27 gli interventi su allarme di cui quattro in cui si sono riscontrati segni di forzatura, e 62 chiamate di intervento. Sessantotto i controlli di vetture sospette in collaborazione con le forze dell'ordine. Un fermo con arresto e recupero di refurtiva presso un’azienda edile nella quale era stato appena rubato del gasolio. Fermo e arresto effettuati durante il normale controllo in una delle quattro ispezioni programmate nel servizio. "Una presenza costante nel quartiere a tutela delle proprietà dei cittadini che hanno aderito al progetto che vede le pattuglie dell’Istituto impegnate sul territorio di borgotrebbia per circa 6 ore al giorno divise in ispezioni effettuate sempre a orari diversi per non dare punti di riferimento ai malviventi. I dati sono molto confortanti e il servizio ha avuto i risultati sperati. Siamo infatti passati da circa 30 episodi tra furti riusciti o tentati nel periodo di circa 1 mese cavallo tra il 2015 e il 2016, a 7/8 episodi in 12 mesi di servizio", si legge in una nota dell'istituto di vigilanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento