menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botta e risposta tra sindacati di polizia, Siap: «Il Siulp ci appare sempre più adulatore»

«Come avevo preventivato, ecco che dopo un mio comunicato, arriva immediatamente, ancora una volta, un comunicato del Siulp a difesa ancora una volta della dirigenza che rappresenta per lo più la parte datoriale, con un comunicato dove noto, nei miei confronti, per motivi a me noti, personalizzazione e odio da parte di un sindacato di polizia che è il più rappresentativo in quasi tutta Italia mente a Piacenza solo terzo con un distacco notevole e deprimente». Scrive il segretario provinciale del sindacato Siap, Sandro Chiaravalloti in una nota. 

«Dopo la pessima figura fatta sul l'arrivo del personale di polizia in questa città, che ancora una volta ha dato ragione alle nostre lagnanze e torto alle difese del Siulp nei confronti della dirigenza, eccolo ancora una volta che tenta difende l'operato dirigenziale di Salvatore Blasco elencando una serie di successi della polizia iniziati grazie alle volanti ed altri avvenuti ancor prima che Blasco fosse assegnato a Piacenza. Questo la dice lunga sulla credibilità del Siulp. Un esempio tra tutti è l'arresto del cosiddetto postino di Messina Denaro, citato dal Siulp, come esempio, avvenuto anni e anni fa. Io critico l'attività dirigenziale odierna, i risultati non risultati odierni, affermando che ci sono colleghi alla mobile capaci, ed ecco il Siulp che cerca di confondere inutilmente le cose, parlando di competizione mai da me esternata, citando eventi a metà e passati».

«Che articolo avrà letto il Siulp? È come se io criticassi l'operato del' ex dirigente della Mobile, Stefano Vernelli, che riveste anche carica sindacale nel Siulp, al quale hanno arrestato tutta la sezione Narcotici dopo averla lui stesso voluta, addebitandola a Salvatore Blasco. Ma credo che ogni lettore si sia fatto la sua idea di un sindacato che ci appare sempre più adulatore e che ogni volta cerca di avere ragione con la conseguenza di fare pessima figura alla resa dei conti. Si leggano nel web i comunicati del Siulp piacentino da un anno a questa parte, per notare da soli quanto le loro critiche sono indirizzate verso la parte datoriale e quante verso i sindacati e ognuno si faccia una idea propria di chi è e di ciò che rappresenta questo sindacato fortemente rappresentativo all'ufficio del gabinetto del questore. In questi giorni, dopo il mio comunicato, c'è stato ampio dibattito all'interno degli uffici di polizia, e sorretto da un fortissimo consenso, riconfermo quanto da me sostenuto sulla gestione dirigenziale attuale della squadra mobile di Piacenza». Conclude la nota. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento