rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Monticelli d'Ongina

Botte ai carabinieri per sfuggire al controllo, militare all'ospedale

Un senegalese di 47 anni ha aggredito i carabinieri con calci e pugni, processato per direttissima è stato rimesso in libertà. E' accaduto nel pomeriggio del 5 ottobre a Monticelli

Un senegalese di 47 anni ha aggredito i carabinieri con calci e pugni, processato per direttissima è stato rimesso in libertà. E' accaduto nel pomeriggio del 5 ottobre a Monticelli. I militari stavano effettuando alcuni controlli nei pressi del cavalcavia in località Borgonovo: i residenti avevano segnalato alcune persone che spacciavano. Alla vista dei militari lo straniero, pregiudicato e nullafacente residente a Cremona, è scappato nei campi, ne è nato un inseguimento a piedi fino a quando è stato raggiunto. Prima di essere bloccato il 47enne però si è scagliato violentemente contro i carabinieri e ne ha colpito uno con calci e pugni (medicato in pronto soccorso a Fiorenzuola ne avrà per 15 giorni). Dopo una notta passata nelle camere di sicurezza è comparso in tribunale per la direttissima. Il pm Sara Macchetta ha chiesto la custodia cautelare in carcere ma il giudice Fiammetta Modica lo ha rimesso in libertà. Il processo è stato rinviato per la richiesta dei termini a difesa del legale Flavio Dallagiovanna, l'arresto è convalidato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte ai carabinieri per sfuggire al controllo, militare all'ospedale

IlPiacenza è in caricamento