Botte e stalking alla donna conosciuta su Facebook: 70enne condannato a un anno

E' finito così il processo a carico di un 70enne siciliano accusato di stalking nei confronti della compagna, quasi coetanea, che aveva conosciuto su Facebook e alla quale aveva anche dato un nome falso

Il pm Sara Macchetta aveva chiesto 9 mesi, il giudice Laura Pietrasanta invece ha aumentato la pena, decidendo per l'anno di reclusione. E' finito così il processo a carico di un 70enne siciliano accusato di stalking nei confronti della compagna, quasi coetanea, che aveva conosciuto su Facebook e alla quale aveva anche dato un nome falso. Lui di fatto senza fissa dimora passava molto tempo a casa di lei che abita in Valtrebbia. La donna nonostante alcuni episodi di violenza lo aveva perdonato, forse pensando che non sarebbe più accaduto. E invece lui l'ha picchiata di nuovo: in un momento di distrazione era riuscita a scappare dal vicino di casa che aveva chiamato i carabinieri. In quel frangente era stato denunciato, poi l'ultima aggressione fatta ancora di botte e minacce di morte e l'arresto da parte dei carabinieri di Rivergaro. La donna era stata medicata in pronto soccorso dove aveva ricevuto una prognosi di 15 giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assassinato Rocco Bramante, il boss dei nomadi di Caorso. Rappresaglia sinti: «Presto vendetta»

  • «Me l'hanno ammazzato davanti agli occhi. Rocco era un angelo: mai rubato neanche una caramella»

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Giovane accoltellato, aggressore preso in poche ore

  • Accoltellato in mezzo alla strada, gravissimo un 28enne

  • Bidella arrestata per aver rapinato una collega a scuola

Torna su
IlPiacenza è in caricamento