rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Botte in famiglia per i costumi troppo occidentali, il giudice lo allontana da casa

Interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Piacenza per un marocchino che avrebbe picchiato la figlia per i modi troppo occidentali sia nell’abbigliamento sia nel comportamento. Il giudice gli ha anche posto il divieto di avvicinamento a meno di 500 metri

Troppo occidentale quella ragazzina e così si doveva rieducare. A suon di schiaffi. E botte pure alla moglie che avrebbe preso le difese della figlia. Per un marocchino, il giudice per le indagini preliminari Giuseppe Bersani ha disposto le misure dell’allontanamento dall’abitazione e il mantenimento di una distanza di almeno 500 metri dai luoghi frequentati dai suoi familiari. L’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere.

E’ l’esito dell’interrogatorio di garanzia di un marocchino, difeso dall’avvocato Angelo Rovegno, accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni. A chiedere l’allontanamento dalla casa è stato il pm Roberto Fontana, che sta indagando sull’ennesimo caso di maltrattamenti.

La moglie e la figlia hanno deciso di denunciare alla polizia il marito e padre dopo l’ennesima sfuriata, quando l’uomo avrebbe colpito la donna, che stava difendendo la figlia, con un oggetto. La ragazza sarebbe stata criticata dal padre per i costumi troppo occidentali sia nell’abbigliamento sia nel comportamento. Le due donne, secondo le accuse, avrebbero subito da tempo le aggressioni dell’intransigente marocchino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte in famiglia per i costumi troppo occidentali, il giudice lo allontana da casa

IlPiacenza è in caricamento