Bruno Grassi: «Luciano Ricchetti il mio unico vero maestro»

La testimonianza dell'artista piacentino a margine del “selfie Arisi-Ricchetti” di lunedì 9 novembre a Palazzo Galli

Lunedì 9 novembre alle 18 a Palazzo Galli-Banca di Piacenza, presentazione del volume “Sulle orme delle opere di Ricchetti con Arisi” di Oreste Grana e Renato Passerini, Ediprima, pagine 160 tutte a colori, una sorta di Selfie digitale che accomuna il grande uomo di cultura e il grande artista.

L’occasione ha spinto il pittore Bruno Grassi a questa testimonianza: “Con l’arrivo di Ricchetti al Gazzola, tutto si dipingeva, tutto si modellava, addio foglia d’acanto, addio matite appuntite. La sera portava un suo grande cartone dipinto e i ragazzi lo copiavano, grande come era grande, era insomma libertà, libertà, arte vera, scuola vera. Ricchetti disquisiva spesso sul suo cognome modificandolo in infinite forme, parlava di fame e fatica, bollava come disgraziato chiunque avesse voluto o anche solo tentato di fare il pittore. Vestiva un giubbetto di pelle d’agnello con tanto di pelo bianco sul suo diritto, sorrideva sempre con due occhietti azzurri. Lo considero ancora oggi il mio unico vero maestro, tanto che, quando giovanissimo arrivai alla galleria Gianferrari di Milano, mi fu chiesto dal commendatore, come lo chiamavo allora, il commendatore Ettore Gianferrari chi fosse il mio maestro, senza esitare dissi: Luciano Ricchetti, lo conosce? Lui pensò un attimo e poi fece sì con la testa un paio di volte. E pensare che io lo elessi come mio maestro senza che Ricchetti, Luciano Ricchetti lo sapesse, o mi avesse approvato come suo allievo». 

A Palazzo Galli la pubblicazione sarà illustrata da Robert Gionelli in dialogo con gli autori e con un intervento della prof. Raffaella Arisi. Con il volume è fornito il codice Qr code per visualizzare il filmato con Luciano Ricchetti al lavoro nella chiesa di Podenzano (1975). Le sequenze riprese da mons. Teodoro Pallaroni, permettono di vedere eseguita, in tempo reale, la figura di S. Marco. È un documento rarissimo, utile per vedere come si realizza un affresco e come lo realizzava Ricchetti, rinnovando la pittura del Medioevo.

Per motivi organizzativi (posti a sedere), è bene  preannunciare la propria presenza; tf. 0523/542357, relaz.esterne@bancadipiacenza.it 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Copertina nov-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento