Bruxelles sotto assedio: «L'esplosione di Maelbeek a pochi metri dal nostro ufficio»

«Eravamo già al lavoro quando a 50 metri dal nostro ufficio c'è stato l'attentato, alla stazione metropolitana di Maelbeek», racconta Oriano Passera, un piacentino funzionario della Commissione Europea che sta lavorando a Bruxelles da tempo

Maelbeek a Bruxelles (foto Twitter)

«Eravamo già al lavoro quando a 50 metri dal nostro ufficio c'è stato l'attentato, alla stazione metropolitana di Maelbeek», racconta Oriano Passera, un piacentino funzionario della Commissione Europea che sta lavorando a Bruxelles da tempo. «Per ora siamo chiusi in ufficio, siamo fiduciosi e seguiamo l'evolversi della situazione minuto dopo minuto. Le comunicazioni telefoniche sono state interrotte dalla polizia per questioni di sicurezza. Dai nostri uffici, nel cuore delle istituzioni europee, vediamo l'esercito che sta presidiando la zona ed è tutto bloccato», spiega il piacentino, membro dello staff della Commissione Europea. 

Il cuore dell'Europa è sotto assedio. A quattro giorni dall'arresto di Salah Abdeslam, il principale ricercato per gli attentati di Parigi del 13 novembre scorso, Bruxelles ripiomba nell'incubo terrorismo. Prima due esplosioni all'aeroporto Zaventem, poi un'altra deflagrazione in centro, alla fermata metro Malebeek, vicino alle istituzioni europee, hanno causato morti e feriti. 

ESPLOSIONI IN AEROPORTO - Le deflagrazioni hanno colpito intorno alle 8 lo scalo internazionale Zaventem: secondo un primo bilancio dei media ci sarebbero decine di morti e 25 feriti. La polizia ha evacuato lo scalo ed interrotto i collegamenti ferroviari. Per ora non si conoscono con esattezza le cause delle deflagrazioni, avvenute nella hall delle partenze, accanto al banco della American airlines. Saltati tutti i vetri della struttura. Le immagini mostrano la sala completamente devastata. Fonti governative parlano di un attentato. Prima delle due esplosioni si sarebbero sentiti urla in arabo e spari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ATTENTATO IN METRO - Erano le 9,15 quando si è sentita un'esplosione nella stazione della metropolitana Maelbeek, a due passi dalle istituzioni europee. Alcuni testimoni avrebbero visto persone insanguinate: ci sono almento dieci vittime. Testimoni parlano di un'altra esplosione alla metro Schuman, sempre vicino alle istituzioni della Ue. Tutte le stazioni della metro sono state chiuse ed è stata evacuata la stazione centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento