Caccia, nasce a Piacenza il gruppo Unione nazionale cacciatori cinghialai

L'incontro in Provincia con l'assessore Ghilardelli: “Disponibilità a risolvere i problemi legati alla presenza dei cinghiali nei terreni agricoli”

Un momento dell'incontro

Il neonato gruppo locale dell'Unione nazionale cacciatori cinghialai (Uncc) ha incontrato nei giorni scorsi l'assessore provinciale alla Tutela faunistica e all'Agricoltura Manuel Ghilardelli. Una presentazione ufficiale, quella che si è tenuta nel palazzo di corso Garibaldi, che ha consentito alla nuova rappresentanza del mondo venatorio di illustrare i progetti futuri.

“La nascita della settoriale Uncc della provincia di Piacenza – ha spiegato il presidente del nuovo gruppo Andrea Bonfanti – è il frutto di un lavoro durato oltre un anno: l'obiettivo è quello di creare una vera unione di soggetti che operano nel settore della caccia al fine di collaborare su diversi aspetti, a partire dalla conciliazione tra le esigenze del mondo venatorio e del mondo agricolo. Anche la collaborazione con le istituzioni diventa fondamentale per proseguire con efficacia l'attività”. “Con la nascita della settoriale provinciale di Uncc si arricchisce – ha sottolineato l'assessore Ghilardelli – la presenza dei rappresentanti del mondo venatorio sul territorio: l'auspicio è che la volontà di collaborare con il mondo agricolo porti a risultati concreti e proficui. La nuova associazione si è resa disponibile per la realizzazione di importanti interventi nell’ambito della risoluzione dei problemi legati sopratutto alla presenza di cinghiali nei terreni agricoli con riferimento particolare alla selezione e agli abbattimenti: la strada intrapresa è dunque sicuramente positiva”. Al momento hanno aderito a Uncc i partecipanti di 21 squadre piacentine rappresentate dai propri capisquadra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La settoriale, così come riportato nello statuto, si propone di sviluppare nuove metodologie per migliorare l'organizzazione dell'attività venatoria in generale e della caccia al cinghiale in particolare, instaurando una specifica collaborazione con ricercatori, enti e istituzioni al fine di avviare nuovi studi sulle specie e promuovere una formazione capillare in materia di normative e regolamenti. A sigillare la nascita ufficiale della settoriale Uncc erano presenti i rappresentanti delle associazioni faunistico-venatorie e agricole del territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento