Cronaca

Cade in Po dopo un malore, 30enne si tuffa e lo trae in salvo

È accaduto nel pomeriggio a Monticelli. Gravi le condizioni del 70enne finito in acqua, trasportato all'ospedale di Cremona

I soccorsi sul posto

Malore su un molo in riva al Po per un 70enne, finito in acqua e salvato da un giovane che a poca distanza ha sentito le grida di aiuto dell'uomo. È accaduto nel pomeriggio di venerdì 28 maggio, intorno alle 18, nei pressi della Canottieri Ongina a Monticelli. L'uomo stava pescando su un piccolo pontile del fiume Po quando, pare a causa di un improvviso malore, è finito in acqua. Poco più in là, a circa 50 metri di distanza, era presente un 30enne di Fiorenzuola, anche lui impegnato a pescare. Il ragazzo ha sentito chiamare aiuto e si è avvicinato per vedere cosa stesse accadendo, notando il 70enne in difficoltà aggrappato ad un palo. Si è quindi gettato in acqua per aiutarlo e, con non poca fatica, è riuscito ad afferrarlo per la canottiera e ad adagiarlo sul pontile, grazie anche all'aiuto di altre persone presenti nel circolo, che nel frattempo sono sopraggiunte in suo aiuto. Scattato l'allarme è arrivata sul posto l'ambulanza della Pubblica Assistenza di Monticelli e i sanitari del 118 con automedica da Roveleto ed elisoccorso da Parma. Il 70enne è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale di Cremona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in Po dopo un malore, 30enne si tuffa e lo trae in salvo

IlPiacenza è in caricamento