Al via il servizio civile a Cadeo, Bricconi: «E' la prima volta, grande opportunità»

Aperto il bando del servizio civile. Toma: «Occorre avere una vocazione al volontariato, i tre giovani da noi impegnati si metteranno al servizio del territorio, in particolare degli anziani»

Marco Bricconi, Marica Toma e Casari

Al via il servizio civile nel comune di Cadeo. Attività scelta volontariamente e  aperta ai ragazzi e alle ragazze tra i 18 e i 29 anni di età, si dimostra un’occasione unica per sentirsi parte utile della società, attivare le proprie capacità decisionali, imparare a lavorare in gruppo, e scoprire attitudini personali e senso di responsabilità. Il dipartimento della Gioventù e del servizio civile nazionale ha pubblicato i bandi ordinari e per la regione Emilia Romagna è possibile consultare gli indirizzi internet di ciascun ente ed inoltrare la domanda entro data di scadenza del bando (16 aprile 2015 entro le 14).

«E' la prima volta che questo progetto viene realizzato a Cadeo - ha sottolineato il sindaco, Marco Bricconi - è una grande opportunità per i giovani di integrarsi nel mondo volontariato accompagnata da un piccolo, ma concreto e sicuro, contributo economico. Oltre a mettersi in gioco al servizio degli altri, dimostrando così grande senso civico, i ragazzi potranno affacciarsi al mondo del lavoro dall’interno della loro comunità ed avere la possibilità di inserire nel proprio curriculum vitae un'importante esperienza formativa».

Tre i posti disponibili per il servizio civile a Cadeo: un impegno lungo un anno per  30 ore settimanali con un assegno mensile di 433,80 euro. Riguardo ai requisiti dei possibili candidati, chiara è la posizione del vicesindaco di Cadeo, Marica Toma: «Occorre avere una vocazione al volontariato, i tre giovani da noi impegnati si metteranno al servizio  del territorio, in particolare degli anziani». Un progetto realizzato grazie anche alla dottoressa Clarissa Concarini e alla dottoressa Monica Casari, che per oltre un anno hanno operato affinché il servizio civile potesse essere attivato anche a Cadeo.

"Anziani al centro - segui il filo d'argento ... per uscire dal labirinto della solitudine" è il progetto presentato dal Comune di Cadeo che vedrà coinvolti i giovani volontari: Cadeo ha infatti una popolazione di 6.147 di cui ben 1.247 hanno superato i 65 anni di età e  con un aumento consistente delle famiglie composte da un solo anziano. «Desideriamo salvaguardare -ha sottolineato il vicesindaco - le aree di autonomia dell’anziano il più a lungo possibile, all’interno del proprio contesto familiare evitando il ricorso all’istituzionalizzazione».

Le domande (che è consigliabile pervengano all'ente entro l'8 aprile 2015)  possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

1) con Posta Elettronica Certificata, di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf

2) a mezzo raccomandata A/R

3) consegnate a mano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Tragico tamponamento fra Tir, autista muore schiacciato nella cabina

  • Sestri Levante, piacentino riempito di botte per un cellulare

  • «Al pascolo non mi manca nulla, volevo questa vita all'aria aperta»

  • Furti alla Sda, molti degli arrestati rispondono al giudice

Torna su
IlPiacenza è in caricamento