Cadeo, da febbraio il centro prelievi apre le porte a tutti

A partire dal mese di febbraio il centro prelievi di Cadeo, finora riservato solo agli over 65 e ai disabili, aprirà le porte a tutti i cittadini

Fonte foto: www.tuttasalute.net

A partire dal mese di febbraio tutti i cittadini potranno godere dell'opportunità di eseguire gli esami ematici a pochi passi da casa. Era la primavera del 2012 quando il servizio fu stato attivato presso il centro diurno: un grande cambiamento ma fino ad oggi riservato solo agli over 65 e ai disabili.

«Siamo lieti di offrire - ha ricordato il primo cittadino di Cadeo, Marco Bricconi - un servizio ai nostri cittadini a favore della salute ma anche della comodità e del risparmio di tempo».

«Aprire le porte del centro prelievi a tutti - continua il vicesindaco, Marica Toma - significa evitare la sveglia all'alba e le lunghe code presso l'ospedale di Fiorenzuola D'Arda»

Due sono i giorni in cui è possibile avvalersi del servizio: lunedì e venerdì dalle 7.30 alle 9.30.

Accedervi è molto semplice: basta recarsi in Municipio con la ricetta del medico curante ed effettuare la prenotazione on line. Dopo di che ci si può recare al centro diurno (in via Toscana, 61 a Roveleto), effettuare il prelievo e quando i referti sono pronti possono essere comodamente ritirati in Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento