Cadeo, i servizi sociali tra cambiamenti e nuove logiche di squadra

Aria di cambiamento nel settore del sociale del Comune di Cadeo. Dopo cinque anni è venuta meno la convenzione con il Comune di Vernasca, inerente ai Servizi Sociali

Aria di cambiamento nel settore del sociale del Comune di Cadeo. Dopo cinque anni è venuta meno la convenzione con il Comune di Vernasca, inerente ai Servizi Sociali. La ragione ha a che vedere con la nuova gestione dei Comuni dell'unione dell'Alta Valdarda: Castell'Arquato, Lugagnano, Morfasso e Vernasca, hanno maturato la decisione di ritirare le deleghe Ausl per minori e disabili. In altre parole la dottoressa Clarissa Concarini, assistente sociale e dipendente del Comune di Vernasca, termina il suo servizio a Cadeo.

«Un grazie sentito - ha puntualizzato il primo cittadino di Cadeo, Marco Bricconi - alla dottoressa che in questi cinque anni è stata responsabile dei Servizi alla persona del nostro Comune. Molteplici gli ambiti in cui si è spesa, dall'organizzazione dell'assistenza domiciliare alle politiche occupazionali. Professionalità e competenza hanno permesso l'attuazione di iniziative importanti, tra le più recenti il progetto anziani Segui il filo d'argento e l'attivazione del Servizio Civile».

Gli incarichi di Concarini saranno ora ricoperti dalla dottoressa Emilia Tramelli, già in servizio a Cadeo. «La nostra Unione sta lavorando per mettere in unione i servizi sociali - ha dichiarato il sindaco di Cadeo - a partire dal 2017 ritireremo le deleghe».

Lavori in corso per Unione della via Emilia che porterà ad una maggiore efficacia dei servizi. «Ringraziamo i servizi sociali dell'Unione impegnati nella ricognizione di tutti i servizi erogati nel sociale - ha dichiarato Marica Toma, vicesindaco di Cadeo - il risultato a cui puntiamo è che ogni assistente sociale si specializzi su una specifica area di intervento, come minori o anziani per esempio. Desideriamo ottimizzare il servizio con le forze che abbiamo a disposizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento