menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calano ancora i nuovi positivi nel Piacentino, -10% nell’ultima settimana

Dati confortanti per quanta riguarda l’evoluzione pandemica nella provincia piacentina, in netta contro tendenza rispetto al resto dell’Emilia-Romagna e dell’Italia. Pedrazzini: «Se prosegue così siamo in grado di fare più interventi chirurgici»

Emilia-Romagna zona arancione, Nord Italia alle prese con l’aumento dei contagi (tanto che in alcuni territori si discute di zona rossa) ma Piacenza prosegue – in questa fase – il suo ottimo trend. Sono solo 349 i nuovi positivi nella settimana dal 15 al 21 febbraio, con un calo del -10% rispetto a quella precedente. È dal 10 gennaio che si continua a scendere.

1-30-6

3-18-17

Sono 1,2 i nuovi casi ogni mille abitanti. «Siamo abbastanza vicini alla provincia di Parma – spiega il direttore sanitario dell’Ausl Guido Pedrazzini nella tradizionale analisi settimanale dell’azienda - la meno toccata negli ultimi mesi dalla pandemia. Siamo in netta controtendenza con il resto dell’Emilia-Romagna e dell’Italia». L’Emilia-Romagna presenta infatti un +16%, la Lombardia 19%, la media italiana è del 2,6%.

I tamponi rimangono quelli: sempre oltre diecimila quelli refertati alla settimana. Solo il 3,4% di questi risulta positivo.4-42-11

Nessun caso positivo nelle case di riposo, ottimo risultato effetto della campagna vaccinale nelle strutture. «Si sta dimostrando l’efficacia di coprire il più possibile – osserva Pedrazzini - con il vaccino le persone a rischio».

5-32-12 6-8-11

7-5-10

8-42

«Fortunatamente cala il numero di anziani positivi – aggiunge il ds Ausl - ma aumentano i giovanissimi. La fascia 0-18 anni è quella che registra più casi di positivi». «Sono 56 i nuovi casi nelle scuole che coinvolgono 34 classi, dati sempre significativi, seppure in calo rispetto ai giorni precedenti. In dieci di queste classi i contagi si sono diffusi».

10-2-31 9-31

11-27

Situazione tranquilla, invece, in pronto soccorso e in ospedale. «Abbiamo 119 persone ricoverate per Covid, 11 in terapia intensiva. Si sono liberati letti ed è meno il carico di lavoro per medici, anestesisti. Così è aumentata la capacità chirurgica dell’ospedale cittadino. Ieri si è tenuta la prima seduta di operazione di tonsille e adenoidi. A breve anche ortopedia, se continua così l’evoluzione».

12-4-17

13-21

14-16

Sedici i decessi registrati nell’ultima settimana, ancora in calo.

15-12

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento