Canile, Oipa: "La presunzione della Tarasconi sta nascondendo la verità"

Anche l'associazione animalista Oipa si "scaglia" contro la Tarasconi sulla situazione del canile: "Quella della tv non è la realtà, la presunzione dell'assessore sta nascondendo la verità ai piacentini"

Anche l'Associazione Oipa si "scaglia" contro l'assessore Katia Tarasconi sulla condizione del canile comunale in via Bubba. Di seguito una rappresentante dell'associazione, Daniela Gatti, replica all'assessore:

LA VISITA DELL'ASSESSORE - "Il 3 gennaio 2011 mi sono recata al canile, in veste di membro Oipa, in presenza dell'assessore che mi ha dedicato solamente 20 minuti rifiutandosi di accompagnarmi tra i box in quanto non era indossava scarpe 'adeguate'. E questo non lo potrà mai negare in quanto erano presenti testimoni. Vorrei capire perchè la Tarasconi stà cercando - a tutti costi e con ogni mezzo - di far credere ai cittadini che al canile "va tutto bene" mentre io ho consegnato nelle mani del nostro Sindaco una relazione che descriveva la triste realtà? Non si stà costruendo una bella immagine e la sua presunzione non la porterà molto lontano".

E prosegue: "I cittadini vanno considerati e ascoltati e i volontari del canile non sono cittadini di serie b  o 'visionari'. Al canile sembra che vada tutto bene, ma purtoppo solamente quando ci mette piede lei - notare che prima di questa guerra non avevamo mai avuto l'onore di vederla 'bazzicare' tra quei cani che hanno avuto dapprima la sfortuna di essere abbandonati dal padrone e ora pure dal Comune".

"Fortunatamente le volontarie cercano ma non possono fare miracoli per migliorare una situazione che definisco penosa per un canile per il quale vengono stanziati più di 400.000 euro dal Comune. Quando appare il canile in Tv, lo vediamo pulitissimo, i box sono asciutti, nessun cane ha la dissenteria e nessuno si è mai accorto che le riprese vengono effettuate sempre in giornate soleggiate? Per rendere più credibile ciò che non si vede dà ordine di non fare abuso di acqua, ecc".

"Peccato che il 31 gennaio, un associata Oipa, che fa da anni volontariato al canile, ha dovuto riprendere gli operatori in quanto per pulire i box, facevano uso ed abuso di acqua, e non solo all'esterno dei box ma anche all'interno - ricordo che lunedi c'era ancora neve per terra - e potete immaginare lo spettacolo di questi poveri cani, con le zampe inzuppate d'acque,come al solito, tremanti di freddo e mentre si allunga loro un biscottino,lo strappano di mano dalla fame".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E conclude: "Questa è la realtà quotidiana del canile e non quella che fanno vedere in tv. Che l'assessore sappia che chi denuncia la realtà non teme le intimidazioni, anzi. La situazione deve cambiare e stà alla Tarasconi ricoprire il suo incarico doverosamente senza elemosinare cucce coibentate e termometri ai cittadini, ora basta con questa dittatura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Centri commerciali chiusi nel fine settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento