Capolinea navetta Stadio-centro: «Macchinette automatiche rotte da due mesi»

Fittavolini (Associazione Pendolari): «Le due macchinette automatiche che consentono di acquistare il biglietto per la navetta (costo € 1, valido per tutta la giornata) sono state tolte in quanto guaste, ed aggi mai sostituite»

Le macchinette automatiche guaste al parcheggio dello stadio

Egregio Signor Sindaco,

lamentarsi dei disservizi che quotidianamente Seta propina agli utenti è un po' come sparare sulla Croce Rossa, peccato che per il trasporto pubblico si paghi sia con i costi dei biglietti che degli abbonamenti, oltre che con soldi delle tasse (veramente tante) che i piacentini sborsano. Un trasporto pubblico che funziona poco e male, un po’ tutto all’inverso di quello che proclamava, allora sindaco di Piacenza, l’attuale direttore del Demanio dello Stato: "Migliorerà la quantità e la qualità del trasporto pubblico locale piacentino". alla notizia dell’accorpamento (da lui fortemente caldeggiata) con alcune altre realtà emiliane.

Noi eravamo e siamo fermamente convinti del contrario, ed i fatti ci stanno dando puntualmente ragione. Portiamo alla sua attenzione quanto sta avvenendo in città, al parcheggio dello Stadio, capolinea della navetta che lo collega a Piazza Sant'Antonino. Nobile iniziativa che consente di raggiungere comodamente il centro della città, parcheggiando lì la macchina ( tra ZTL e blocchi del traffico impossibile arrivarci). Orbene, da oltre due mesi, le due macchinette automatiche che consentono di acquistare il biglietto per la navetta (costo € 1, valido per tutta la giornata) sono state tolte in quanto guaste, ed aggi mai sostituite. 

La unica rivendita in zona è il vicino bar, ma quando chiude dove lo si compera ? Con nostra sorpresa, fare lo stesso tipo di biglietto sulla navetta non è possibile (ce lo hanno confermato gli autisti) , in quanto il costo aumenta del 50% (si passa ad € 1,50) e tale titolo consente un solo viaggio in andata, il che significa che si pagano € 3,00 se poi, ovviamente, si deve ritornare al parcheggio.

Ulteriore aggravante, impossibile acquistare nelle rivendite bar/tabacchi situate all’angolo di Piazza Sant’Antonino (Seta lì quel titolo di viaggio non lo da in vendita) con via Scalabrini, ma bisogna recarsi in Piazza Casali. Visto che si proclama (giustamente! ) la mobilità sostenibile, questi comportamenti di Seta certamente non aiutano. Chiediamo pertanto il pronto ripristino delle macchinette al parcheggio, e comunque la possibilità di acquistare i titoli di viaggio della navetta alle stesse identiche condizioni sui bus, oltre a garantire la rivendita in zona capolinea.

Ettore Fittavolini

Presidente

Associazione Pendolari Piacenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento