Carabinieri, il maresciallo Antonio Cioffi è il nuovo comandante della Stazione di Caorso

Di 50 anni, originario della provincia di Napoli, prende il posto del maresciallo Giuseppe Marcinnò, stroncato da un infarto lo scorso marzo

Il maresciallo maggiore Antonio Cioffi, comandante della Stazione carabinieri di Caorso

Nuovo comandante per la Stazione carabinieri di Caorso. Si tratta del maresciallo maggiore Antonio Cioffi, fino a un mese fa vice comandante della caserma di Cortemaggiore. Di 50 anni, originario della provincia di Napoli, è sposato ed ha due figli di 22 e 15 anni e prende il posto del maresciallo Giuseppe Marcinnò, stroncato da un infarto lo scorso marzo. Cioffi, dopo aver trascorso circa nove anni alla Stazione di Cortemaggiore, il 4 luglio 2020 ha assunto il Comando della Stazione di Caorso che conta anche due appuntanti e un carabiniere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il neo comandante di Caorso ha frequentato il 44° Corso triennale dei Marescialli dell’Arma dei carabinieri. Dopo gli anni di formazione è stato assegnato nel 1993 alla Stazione di Misilmeri (PA), dove vi è rimasto sino al 1995. Dal 1995 al 2008, in vari periodi è stato impiegato al Nucleo Investigativo del Gruppo di Monreale (PA), all’Aliquota Operativa della Compagnia di Termini Imerese (PA) e al Nucleo Informativo di Palermo. Giunto in provincia di Piacenza nel 2008, dopo essere stato in sottordine dapprima alla Stazione di Fiorenzuola d’Arda e successivamente a quella di Cortemaggiore e ora a Caorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

  • Coronavirus, quindici nuovi casi in un giorno a Piacenza e un decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento