Casa svaligiata di notte dall'amico di famiglia, arrestato ladro professionista

Una lunga e complessa indagine ha permesso ai carabinieri di arrestare un ladro professionista specializzato in furti di opere d'arte e oggetti sacri. In carcere è finito un siciliano di 47 anni, da tempo residente nel Piacentino

I carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola e il procuratore Salvatore Cappelleri

Una lunga e complessa indagine ha permesso ai carabinieri di arrestare un ladro professionista specializzato in furti di opere d’arte e oggetti sacri. In carcere è finito un siciliano di 47 anni, da tempo residente nel Piacentino, che è accusato di diversi furti e anche di una rapina, quella avvenuta il 12 maggio scorso a Chero di Carpaneto ai danni di una donna anziana che era stata immobilizzata nel suo letto da due individui incappucciati che di notte erano entrati nella sua abitazione, portando via undici quadri d’autore e diversi gioielli. L’uomo arrestato, E.B. le sue iniziali, si trova ora in carcere a Piacenza grazie all’ordinanza di custodia cautelare arrivata al termine delle indagini dei carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola e coordinate dal sostituto procuratore Michela Versini. I carabinieri hanno inoltre arrestato due ricettatori che avevano appena acquistato non solo le opere d’arte rubate in casa dell’anziana, ma anche neurosi oggetti e arredi sacri che erano sparti dalla chiesa di Ciriano il 10 maggio scorso.

Le indagini dei militari erano scattate subito dopo la rapina all’anziana: gli investigatori avevano notato che i due ladri avevano scelto con cura le tele da portare via, dimostrando quindi di essere ladri esperti in questo settore. Un indizio importante che è stato sfruttato anche nelle indagini sul colpo alla chiesa di Ciriano e su un altro furto in abitazione avvenuto in gennaio a Cadeo. 

Le attenzioni si sono quindi concentrate sul 47enne che aveva già precedenti analoghi e che era stato di recente anche condannato in tribunale a Piacenza. Inoltre l’uomo era anche un amico della famiglia della anziana rapinata e frequentava quell'abitazione. Una serie di intercettazioni e pedinamenti hanno poi permesso ai militari di essere presenti alla compravendita con due ricettatori che sono stati subito dopo fermati vicino a Milano con l'auto carica di refurtiva. Da qui l’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata e furto.

«Questa operazione dei carabinieri - ha sottolineato il capo della Procura Salvatore Cappelleri - è una risposta importante che abbiamo dato nel contrasto alla piaga sociale dei furti, che sono i reati più odiosi e maggiormente sentiti dai cittadini».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle foto allegate anche il quadro che raffigura una Madonna con Gesù Bambino, i militari non sono ancora risaliti al legittimo proprietario, chiunque lo riconoscesse come proprio si può rivolgere ai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento