menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Levante, azzerati i vertici piacentini dell'Arma. Da Milano il nuovo comandante provinciale

Da lunedì 27 luglio alla guida dell'Arma piacentina arriverà un nuovo alto ufficiale designato direttamente dal Comando Generale di Roma. Potrebbe trattarsi del colonnello Paolo Abrate, attuale comandante del Gruppo carabinieri di Milano. Trasferiti il colonnello Savo, il colonnello Iannucci e il capitano Pischedda

Azzerati i vertici dei carabinieri al comando provinciale di Piacenza. Il tenente colonnello Stefano Savo, comandante provinciale, il tenente colonnello Marco Iannucci, comandante del Reparto operativo, e il capitano Giuseppe Pischedda, comandante del Nucleo investigativo, comunque totalmente estranei alla vicenda della Levante, saranno trasferiti altrove. 

Da lunedì 27 luglio alla guida dell'Arma piacentina arriverà un nuovo alto ufficiale designato direttamente dal Comando Generale di Roma. Potrebbe trattarsi, secondo prime indiscrezioni, di un ufficiale attualmente tra i vertici del comando di Milano: il colonnello Paolo Abrate, attuale comandante del Gruppo carabinieri di Milano. Dunque un segnale molto forte e importante da parte del generale Nistri, dopo i gravi fatti accaduti alla caserma Levante finita nell'inchiesta della Guardia di Finanza, e coordinata dalla Procura di Piacenza, che ha portato all'arresto, tra gli altri, di sei carabinieri per reati gravissimi.
Ricordiamo che ieri era già stato nominato il nuovo comandante di Compagnia, Gian Carmine Carusone, successore del maggiore Stefano Bezzeccheri sospeso dal servizio e colpito da una misura cautelare proprio per la stessa inchiesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Allargare la cava significa più inquinamento per la zona»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento